Home Casa Come rendere più moderna una casa vecchia (spendendo poco)

Come rendere più moderna una casa vecchia (spendendo poco)

397
0
portello

L’oggetto della nostra guida di oggi è un argomento tanto interessante quanto complesso da affrontare. Parleremo, infatti, di ammodernamento della casa: uno spunto ricco di sfaccettature, al cui interno convergono diversi metodi utili per dare un tocco nuovo all’interno della propria dimora. È importante premettere, del resto, che la casa è, forse, l’ambiente a cui si è più legati e che, per questo motivo, non bisogna lasciare nulla al caso quando si intende rinnovarlo. 

Oggi, è possibile investire cifre relativamente contenute per compiere un’impresa del genere, evitando di affrontare delle spese esose per ottenere un risultato soddisfacente. Per ammodernare una casa vecchia a volte è sufficiente cambiare i mobili o creare un mix di arredi in stile antico ed elementi moderni come gli specchi, i quadri o gli appendiabiti. Questi complementi di arredo, infatti, possono dare un tocco di freschezza in più e vendere quelli vecchi è il miglior modo per limitare la spesa; in tal senso le piattaforme come eBay e Subito, dove occorre occuparsi in prima persona della spedizione e prendersi la responsabilità di impacchettarli con carte e plastiche specifiche – vedi quelle presenti in questo sito di materiali per gli imballaggi – rappresentano un’ottima soluzione per velocizzare la vendita.

Le case arredate in stile classico, del resto, risentono profondamente dell’avanzare degli anni, soprattutto se si tiene conto delle incredibili innovazioni che, oggi, interessano il panorama dell’arredo. È per questa ragione che è bene rimettere a nuovo la casa dopo qualche anno. Abbiamo stilato questa guida proprio allo scopo di fornirvi alcune dritte su come rimettere a nuovo una casa in stile datato senza dover investire necessariamente grosse quantità d denaro nel progetto. 

Scegliere finiture diverse per il legno 

In una casa in stile classico, generalmente, gli arredi sono in prevalenza in legno. Tavolo, sedie, strutture dei complementi, tutto è accomunato dal medesimo materiale. È possibile, dunque, rinnovare l’ambiente senza doversi necessariamente disfare di tutto differenziando le finiture di legno presenti in una singola stanza. In questo modo, l’ambiente diventa più dinamico nel complesso e, di conseguenza, la resa visiva aumenta notevolmente. Così facendo, è possibile anche darsi al fai da te, oppure investire in pochi complementi in grado di agevolare questo peculiare effetto visivo

Contaminazioni moderne in un ambiente classico 

Per aggiungere un pizzico di contemporaneità all’interno di una casa arredata in stile classico, è possibile inserire dei complementi e dei mobili che forniscano un interessante accento moderno. Stampe, lampade di design, pouf e tappeti possono portare una ventata di brio, oltre a creare dei piacevoli contrasti. Una delle tendenze più interessanti, ad esempio, è quella di unire un tavolo classico a delle sedie moderne. È possibile, poi, anche aggiungere arredi veri e propri come librerie e divani per spezzare lo stile del resto dei mobili. L’importante, però, è trovare sempre il giusto equilibrio

Ritinteggiare le pareti 

Uno dei metodi poco costosi più utili a rinnovare la propria casa è, sicuramente, cambiare il colore delle pareti. Questa strategia permette di cambiare completamente il risultato visivo all’interno di un ambiente della casa. Se la prevalenza stilistica è d’ispirazione classica, il nostro consiglio è quello di optare per colori freddi o tinte neutre. Queste ultime tendono ad armonizzare i colori del legno e si mescolano bene con complementi in metallo e col vetro. Le tinte fredde, invece, sono utili a smorzare il calore del legno. È per questo motivo, che in molti valutano i colori scuri freddi per le pareti, in grado di fornire un effetto particolarmente audace al design dell’intero ambiente. In questi casi, comunque, è bene tenere a mente il tipo di resa finale che si intende ottenere, anche in rapporto all’ambiente che si vuole rinnovare. 

Previous articleEventi per l’estate nelle grandi città: che cosa sono e perché sono importanti?
Next articleLuci di Natale: ecco come scegliere quelle giuste