Home | News | Attualità | “Mettiamoci in gioco”: la campagna nazionale per contrastare il gioco d’azzardo
“Mettiamoci in gioco”: la campagna nazionale per contrastare il gioco d’azzardo

“Mettiamoci in gioco”: la campagna nazionale per contrastare il gioco d’azzardo

Francesca Corsentino | 28 febbraio 2019 | Attualità, News

 

Il Comune di Castellammare del Golfo aderisce alla campagna nazionale “Mettiamoci in gioco”. L’obiettivo è quello di contrastare il gioco d’azzardo, adottando diverse misure: limitare le sale da gioco ed il loro orario di apertura, prevedere minori tributi per le attività che non lo incentivano e che non hanno slot machine e macchinari abilitati per il gioco d’azzardo, avviare percorsi di informazione e prevenzione sulle ludopatie coinvolgendo scuole e parrocchie.

Si stima infatti che in un anno, gli italiani investono nel gioco, uno stipendio medio cioè 1.431 euro ed è stato altresì accertato, da decine di inchieste, che maggiore è l’offerta del gioco legale, più è semplice per i clan malavitosi trarre profitti attraverso pratiche di usura, riciclaggio ed estorsione.

«Il gioco d’azzardo è una piaga con risvolti devastanti sulla vita delle persone e delle relazioni familiari e sociali. Per porvi un freno bisogna partire dalla riduzione delle sale da gioco e creare tavoli tecnici permanenti formati dai rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni, delle scuole e delle parrocchie, destinando risorse per la realizzazione di percorsi di formazione coordinati rivolti agli studenti che riguardano i rischi legati a chi frequenta sale giochi e sale scommesse, gioco online, spiegando cosa sono le ludopatie e cos’è l’uso responsabile del denaro, afferma il sindaco di Castellammare del Golfo Nicola Rizzo. Il fenomeno del gioco d’azzardo è strettamente collegato alla criminalità organizzata quindi occorre sensibilizzare l’opinione pubblica sulle conseguenze poiché sempre più spesso molti soggetti arrivano a compromettere l’equilibrio familiare, lavorativo e finanziario».

Commenti

commenti