Home | News | Cronaca | Petrosino: controllo dei carabinieri, due giovani in manette
Petrosino: controllo dei carabinieri, due giovani in manette

Petrosino: controllo dei carabinieri, due giovani in manette

Francesca Corsentino | 13 febbraio 2019 | Cronaca, News

 

I carabinieri di Petrosino hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Quinci Antonino, 27 anni, di Mazara. Lo stesso, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di circa 460 grammi di marijuana, di cui parte ancora in fase di essiccazione e di un’agendina personale sulla quale il Quinci riportava nomi e cifre, presumibilmente utilizzata per contabilizzare gli introiti provenienti dall’attività di spaccio al dettaglio dello stupefacente. Il Quinci, una volta fermato, è stato condotto presso la caserma “Silvio Mirarchi” dove, al termine delle formalità di rito è stato dichiarato in stato di arresto. Il giudice ha poi convalidato l’arresto in flagranza di reato stabilendo la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Sempre i Carabinieri di Petrosino, in ottemperanza ad un ordine di esecuzione di espiazione di pena detentiva, emessa dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala, hanno tratto in arresto Foggia Matteo, 39 anni, di Mazara, dovendo lo stesso espiare la pena residua di un anno e sei mesi di reclusione per i reati di lesioni personali aggravate, maltrattamenti in famiglia e resistenza ad un pubblico ufficiale. Il Foggia trascorrerà tale periodo in regime di detenzione domiciliare presso una comunità di Petrosino.

quinci-foggia

 

Commenti

commenti