Home | News | Attualità | Alcamo flashmob vegano di Anonymous
Alcamo flashmob vegano di Anonymous

Alcamo flashmob vegano di Anonymous

Alberto Scuderi | 3 febbraio 2019 | Attualità, Media

 

ALCAMO – Sabato 2 Febbraio si è svolto per la prima volta ad Alcamo il “Cube of truth”, la manifestazione di stampo vegano ed animalista che si svolge in oltre 800 piazze in tutto il mondo. L’ evento è stato organizzato dal team locale di “Anonymous for the voiceless” e darà il via a molte altre manifestazioni a livello provinciale.

L’obiettivo di tale iniziativa è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su temi quali la sofferenza provata dagli animali durante il processo di macellazione e denunciare come questo processo sia tenuto il più nascosto possibile dai produttori di carne. Il flashmob è avvenuto in maniera pacifica a piazza Ciullo dalle 20 alle 23 sotto gli occhi curiosi dei passanti. I ragazzi hanno indossato la maschera di Guy Fawkes, simbolo di protesta in tutto il mondo e sono rimasti fermi e uniti a formare un cubo umano con un computer fra le braccia, mostrando dei video del processo di macellazione della carne. Nel corso della manifestazione alcuni volontari hanno fornito le informazioni necessarie su come passare a uno stile di vita vegano che rispetta l’ambiente e gli animali.

L’organizzatore dell’evento ad Alcamo ci ha rilasciato una breve intervista:

A quale associazione appartenete?

Facciamo parte di un’associazione nata quasi tre anni fa in Australia e che si è diffusa in oltre 800 piazze in tutto il mondo. Proponiamo uno stile di vita vegano e cerchiamo di mostrare alla gente quello che avviene al di là del proprio piatto, del piumino d’oca o anche dei cosmetici che utilizzano prodotti provenienti dagli animali. Vorremmo coinvolhere più gente possibile nello stile di vita vegano.

Che differenza c’è tra vegetariani e vegani?

I vegetariani non esistono perché si illudono di non fare male agli animali non mangiando carne e pesce, ma allo stesso tempo mangiano le uova e il burro, indossano pellicce. Per noi essere vegetariani è un’ipocrisia ma è un primo passo verso il veganismo.

Cosa spinge le persone a diventare vegani?

La gente continua a mangiare carne per abitudine e per fattori di tipo culturale non facendosi mai due domande su quello che c’è dietro. I motivi sono infiniti: dal punto di vista ambientale l’ industria della carne è responsabile del 55% dell’ emissioni dei gas serra. Inoltre si è scoperto che l’ insorgere di malattia cardiocircolatorie è influenzato dal consumo di carne.

Commenti

commenti