Home | News | Cronaca | Alcamo: escluso l’ergastolo per i fratelli Gatto, per loro una condanna a trent’anni.
Alcamo: escluso l’ergastolo per i fratelli Gatto, per loro una condanna a trent’anni.

Alcamo: escluso l’ergastolo per i fratelli Gatto, per loro una condanna a trent’anni.

Antonio Butera | 18 gennaio 2019 | Cronaca, News

 

Per l’omicidio Coraci la sentenza di primo grado aveva inflitto ai due fratelli, la pena più severa del nostro ordinamento penale, l’ergastolo.

I giudici della Corte d’Assise di Palermo hanno invece deciso di sostituire l’ergastolo con una reclusione a trent’anni, per i tragici fatti del novembre 2017 dove perse la vita Enrico Coraci. Uno dei due fratelli, Vincenzo, ha dichiarato in una memoria difensiva di non essere l’autore materiale del fatto ma di essersi trovato li, durante le fasi concitate che hanno portato all’omicidio, di passaggio e di non aver premuto materialmente il grilletto. Il legale di quest’ultimo aveva pure provato a far avere l’assoluzione al proprio assistito facendo leva sul fatto che, il suddetto non fosse stato l’autore materiale  del delitto e quindi sulla mancanza di premeditazione, sostenendo che il proiettile era partito per sbaglio dall’arma tenuta in mano dal fratello Francesco. Gli avvocati di parte civile hanno contestato questa versione dei fatti. Versione esclusa, fin da subito, anche dai giudici, i quali hanno pronunciato una sentenza, che ha escluso l’ergastolo, ma con la quale è stata inflitta una pena detentiva a trent’anni.

 

Commenti

commenti