Home | News | Nuova rete ospedaliera decretata. Che fine farà l’ospedale di Alcamo?
Nuova rete ospedaliera decretata. Che fine farà l’ospedale di Alcamo?

Nuova rete ospedaliera decretata. Che fine farà l’ospedale di Alcamo?

Paola Faillace | 13 gennaio 2019 | News, Politica

 

L’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza ha firmato il decreto, giorno 11 gennaio 2018, rispettando il parere del Ministero competente. Le novità del Piano riguardano il fatto che la Regione su indicazione del Ministero della Salute prevede di tagliare 138 unità operative complesse per conformarsi al decreto Balduzzi. 32 unità complesse dovranno essere tagliate entro giugno, 46 a dicembre 2019 e 60 a giugno 2020. All’assessorato va la scelta dei reparti da trasformare valutandoli attraverso il peso medio delle prestazioni, l’indice di occupazione dei posti letto e il rischio di inappropriatezza. Si dovrebbero chiudere 24 punti emergenza della rete territoriale che non raggiungono il numero minimo di prestazioni.

Visto che sono stati finanziati e accreditati all’Asp di Trapani oltre 20 milioni di euro per la costruzione di un nuovo ospedale ad Alcamo, in contrada San Gaetano, forse finalmente potremo sperare nella costruzione di una nuova struttura ospedaliera che soddisfi i bisogni e le necessità sanitarie del distretto sanitario 55 (che include i territoti di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi).

Quali reparti saranno presenti nella nuova struttura ospedaliera che ci auguriamo aprirà in tempi brevi? La nuova rete ospedaliera prevede un ospedale di base questo significa che saranno presenti solo i reparti che attualmente sono operativi (medicina lungo degenza, cardiologia, chirurgia e psichiatria). È stato autorizzato dall’assessorato il reparto di ortopedia ma a tutt’oggi risulta non attivo, per cui l’utenza afferisce ad ospedali di prossimità come nel caso di Alcamo Partinico con notevoli disagi.

Quanto dovremo attendere per il potenziamento del pronto soccorso e l’attivazione del reparto di ortopedia? Non è stata indicata la tempistica. Ma quando si parla di reti ospedaliere, oltre a parlare di politica tout court, bisogna soffermarsi sul fatto che la sanità riguarda principalmente il bisogno di salute e di cure dei cittadini di tutte le fasce d’età dando informazioni anche relativamente ai tempi e ai modi di attuazione del piano.

Vi terremo aggiornati sull’evoluzione della rete e sull’attuazione del cronoprogramma previsto.

Commenti

commenti