Home | News | Libertas ancora in casa con Giarre. Si cerca la “nona sinfonia”
Libertas ancora in casa con Giarre. Si cerca la “nona sinfonia”

Libertas ancora in casa con Giarre. Si cerca la “nona sinfonia”

Piero Messana | 2 dicembre 2018 | News, Sport

 

Centrare la “nona sinfonia”, dopo otto vittorie consecutive, non sarà semplice. Di fronte, questo pomeriggio al “PalaTreSanti”, la Libertas si troverà un Giarre in ascesa e che nell’ultimo turno ha battuto Messina. Più che alla differenza in classifica fra le due squadre (Alcamo capolista e Giarre nono), bisognerà mantenere la “testa sul pezzo” perché ci si potrebbe distrarre pensando alla partitissma di domenica prossima, a Ragusa, contro l’altra prima della classe.

Pienamente recuperato Dragna dall’infortunio alla caviglia, nella settimana di avvicinamento alla gara con Giarre, la seconda interna consecutiva, la sindrome influenzale ha fatto capolino nel gruppo tenendo fermo, per alcuni giorni Edoardo Nicosia. Il cestista però, seppure non al massimo delle condizioni, sarà regolarmente in campo per il match di oggi, palla a due alle ore 18, valevole come decima di andata.

La Libertas, che proviene da otto vittorie consecutive, non intende regalare nulla alla squadra di D’Urso anche per vendicare quanto accaduto la scorsa stagione. Il quintetto etneo, infatti,  riuscì a violare il “PalaTreSanti” infrangendo un’imbattibilità che durava da un paio di stagioni. Giarre, inoltre, è stata l’unica squadra, assieme alla corazzata Eagles e a Ragusa, a piegare la Libertas sia in casa che fuori.

Il quintetto alcamese, comunque, conosce bene il valore degli avversari e i loro ultimi risultati che hanno consentito di risalire la classifica. Coach Ferrara ha lavorato molto sulle caratteristiche degli avversari senza dimenticare le capacità di Marzo e Arcidiacono, due atleti che complessivamente mettono dentro, in media, più di 50 punti. Tosto in casa, Giarre finora non ha mai vinto in trasferta ma ha subito sconfitte sempre abbastanza risicate.

 

Commenti

commenti