Home | News | Cronaca | Arrestato ad Alcamo, dalla polizia, un insospettabile
Arrestato ad Alcamo, dalla polizia, un insospettabile

Arrestato ad Alcamo, dalla polizia, un insospettabile

Piero Messana | 18 novembre 2018 | Cronaca, News

 

L’alcamese Vincenzo Renda, 54 anni, bracciante agricolo, conduttore anche di un maneggio con annesso agriturismo, è stato arrestato dalla polizia nell’ambito dell’ennesima operazione antidroga. L’uomo, insospettabile, è ritenuto responsabile di trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante una giornata intensa di controlli e posti di blocco in diverse zone della città, una pattuglia ha notato l’autovettura con a bordo il 54enne che, alla vista degli agenti, tentava di sottrarsi ad un eventuale controllo. A quel punto i poliziotti hanno deciso di andare fino in fondo, rinvenendo ben 50 grammi di cocaina.

Dalla successiva perquisizione effettuata presso l’abitazione  di Renda, venivano altresì trovati 200 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione. L’uomo è stato quindi accompagnato in Commissariato e poi condotto al carcere di San Giuliano.

L’arrestato è fratello del pregiudicato alcamese Leonardo Renda, tratto in arresto qualche mese fa, assieme al figlio Mariano, dalla Guardia di Finanza per coltivazione e detenzione di marijuana. Curava una piantagione in un’abitazione fra le contrade Gammara e Centopiazze.

Commenti

commenti