- Ideazionenews - http://www.ideazionenews.it -

Resto al Sud: continua il successo del progetto in Sicilia

Il progetto Resto al Sud riscuote successo e lo dimostrano soprattutto i numeri che sono stati registrati!

Nello specifico, le domande presentate a Invitalia, ente che gestisce il progetto in questione, sono oltre 350 in Sicilia e di queste molte sono già state approvate. Di cosa si tratta? Per chi non lo sapesse, Resto al Sud è uno dei progetti pensati per supportare i giovani del Sud Italia che hanno voglia di fare impresa ma senza spostarsi dalla propria terra natale.

Il progetto è di quelli importanti, così come lo sono le speranze di chi partecipa e anche i numeri che sono già stati resi noti.

Parlando solo della Sicilia, sino a questo momento sono stati stanziati già oltre 3 milioni di euro da sfruttare in investimenti per la realizzazione dei progetti approvati. Il tutto porterà alla nascita di oltre 190 nuovi posti di lavoro su tutto il territorio della regione.

Resto al Sud vuole premiare tutti i giovani con forte spirito imprenditoriale ai quali, però, sono sempre mancati i fondi.

Il Governo, con questo specifico progetto, si propone di scommettere sul futuro della piccola e media impresa e dei giovani, cercando di spingere questi ultimi a non tirarsi indietro e a realizzare i propri sogni professionali.

Del resto, da quanto dicono le statistiche, negli ultimi 3 anni il Sud Italia è tornato a crescere e questo è un segnale che qualcosa sta cambiando. In diversi casi, infatti, i ritmi di ripresa dell’economia al sud sono stati maggiori rispetto a quelli registrati in altre parti del nostro paese. Ed è proprio questa onda che si vuole cavalcare, aiutando i giovani ad aprire la propria attività e a diventare imprenditori, in modo tale da smuovere ancora l’economia italiana che, come è tristemente noto, è stata in ginocchio per molti anni e che solo recentemente sta riprendendo un po’ di vigore.

Si tratta, quindi, di una iniziativa importante e in grado di dare ai giovani quell’aiuto necessario per far partire una loro attività. In questo modo, sia la Sicilia che tutto il Sud Italia cresceranno, sfruttando appunto lo spirito imprenditoriale di questi ragazzi che hanno deciso di presentare il loro progetto per Resto al Sud.

Tante, come detto, le idee che sono state sottoposte a Invitalia, che ha il compito di andare ad analizzarle per poi approvare quelle più convincenti e meritevoli.

Il successo riscosso dal progetto in Sicilia la dice lunga sulla voglia di riscatto di questa regione e, soprattutto, sulla volontà dei giovani in particolar modo di operare nella legalità.

A livello nazionale è utile ricordare che il programma in questione, Resto al Sud, si propone di aiutare e sostenere economicamente quei giovani under 36 che desiderano mettere in piedi una loro attività imprenditoriale nei settori della produzione di beni, fornitura di servizi e anche in quello del turismo sul territorio. Ben 8 le regioni coinvolte nel progetto e tra queste spicca proprio la Sicilia.

Complessivamente verranno stanziati 1.250 milioni di euro per far partire diverse realtà imprenditoriali nelle zone di competenza del progetto presentato.

Questo è uno strumento estremamente utile, così come lo sono i finanziamenti a fondo perduto che sono finalizzati proprio ad aiutare la giovane imprenditoria. Per saperne di più è utile consultare i siti più autorevoli del settore, come ad esempio https://www.contributipmi.it del dott.

Longobardi, che si contraddistingue per la presenza di esperti e informazioni di valore con consigli per l’apertura di una attività in proprio e non solo.

In questo modo, si potrà venire a conoscenza delle possibilità che si possono sfruttare e del modo migliore per farlo, avendo dalla propria un aiuto concreto e professionale.

Commenti

commenti