Home | News | Attualità | Castellammare, pulizia urbana. Il sindaco dichiara guerra a “ingombranti” e “bottiglie di vetro”
Castellammare, pulizia urbana. Il sindaco dichiara guerra a “ingombranti” e “bottiglie di vetro”

Castellammare, pulizia urbana. Il sindaco dichiara guerra a “ingombranti” e “bottiglie di vetro”

Piero Messana | 18 settembre 2018 | Attualità, News, Politica

 

Due ordinanze nel giro di 24 ore per combattere chi sporca la cittadina e deturpa il decoro urbano. Le ha firmate e diramate il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicola Rizzo, per provare a contrastare il fenomeno delle discariche abusive, soprattutto nelle periferie, ma anche cumuli di bottiglie di birra in pieno centro.

Il primo provvedimento riguarda l’abbandono indiscriminato di rifiuti ingombranti, elettrodomestici in disuso e sfalci di potature in numerose discariche abusive. Oltre all’obbligo di conferimento nel nuovo centro di raccolta comunale, il primo cittadino ha disposto pesanti sanzioni nei confronti di chi dovesse essere sorpreso in questa pratica.

Questa mattina, invece, il sindaco castellammarese ha firmato un’altra ordinanza relativa all’abbandonate presenze di bottiglie di vetro, nelle vie del centro e in prossimità dei numerosissimi locali di somministrazione. Rizzo ha quindi disposto il divieto “di abbandonare bottiglie o contenitori di vetro per il consumo di bevande all’interno di vie, piazze, parchi, giardini, aree pubbliche”.

Nel periodo estivo, soprattutto in occasione delle numerose manifestazioni culturali, sociali e sportive, Castellammare del Golfo si è contraddistinta per un ovvio incremento di consumo di bevande contenute in recipienti di vetro, soprattutto birra, ed il conseguente abbandono nelle strade ma anche dietro ai portoni delle abitazioni, determinando anche serio pericolo per l’incolumità pubblica e particolarmente per bambini, anziani ed animali domestici.

Per questo l’ordinanza fa presente che “per motivi di tutela dell’incolumità, dell’ordine e della sicurezza pubblica e per un migliore funzionamento della raccolta differenziata, è fatto obbligo di non depositare abusivamente bottiglie e contenitori in vetro nel territorio pubblico comunale”. La sanzione prevista per chi non rispetta la disposizione va da 25 a 500 euro.

“L’abbandono di bottiglie e bicchieri di vetro per le strade è un inaccettabile. Riceviamo continue segnalazioni – ha detto il sindaco Rizzo – da parte degli abitanti del centro storico che lamentano l’abbandono di bottiglie vuote e soprattutto la presenza di vetri infranti sulle strade, principalmente nelle ore serali e notturne. Per questo si è resa necessaria un’ordinanza – ha concluso il primo cittadino castellammarese – a tutela dell’incolumità pubblica, della sicurezza e del decoro urbano”.

Commenti

commenti