Home | News | Cronaca | Rapina al Credito Siciliano, dopo 5 mesi altri due arresti
Rapina al Credito Siciliano, dopo 5 mesi altri due arresti

Rapina al Credito Siciliano, dopo 5 mesi altri due arresti

Piero Messana | 7 settembre 2018 | Cronaca, News

 

Era stata rapinata a fine 2015 e poi anche nell’aprile scorso. Ma nel secondo caso erano intervenuti immediatamente i carabinieri che avevano inseguito, bloccato e arrestato Giuseppe Stemma, palermitano di 23 anni. Fin da subito, però, le indagini degli uomini diretti dal capitano Giulio Pisani sono andate avanti nel convincimento che il giovane non avesse agito da solo.

E così, dopo mesi di indagini condotte anche con sofisticata strumentazione tecnica, i militari della compagnia di Alcamo hanno iniziato a tessere una rete a trame sempre più fitta, riuscendo ad accertare che quel giorno, effettivamente, altri due malviventi erano riusciti momentaneamente a sottrarsi alle manette.

I carabinieri hanno quindi rintracciato e tratto in arresto a Palermo il ventunenne Giuseppe Caccamo e Salvatore Caracappa, 20 anni, entrambi palermitani e con precedenti di polizia. Le indagini hanno anche consentito di individuare un quarto soggetto, il cinquantenne Rosario Stemma, padre del primo arrestato, denunciato poiché, qualche giorno dopo la rapina commessa ad Alcamo, dichiarava falsamente, mediante la presentazione di una denuncia contro ignoti, che la propria autovettura gli fosse stata asportata. L’automobile, in realtà, era stata prestata consapevolmente dallo stesso al figlio e ai suoi complici, che poi se n’erano serviti per commettere la rapina al Credito Siciliano di viale Italia.

 

Commenti

commenti