Home | News | Attualità | Strade provinciali semi-buie, Surdi si lamenta con il Libero Consorzio. E gli svincoli autostradali?
Strade provinciali semi-buie, Surdi si lamenta con il Libero Consorzio. E gli svincoli autostradali?

Strade provinciali semi-buie, Surdi si lamenta con il Libero Consorzio. E gli svincoli autostradali?

Piero Messana | 27 agosto 2018 | Attualità, News, Politica

 

Nonostante nei mesi scorsi il sindaco e i dirigenti del comune di Alcamo avessero concordato con i funzionari del Libero Consorzio (ex Provincia Regionale) di ripristinare in toto l’illuminazione della SP 47 e di intervenire anche sulla SP 55, nessuna risposta concreta è ancora arrivata e la strada Alcamo – Castellammare versa in un rischiosissimo grado di oscurità. 

Il primo cittadino Domenico Surdi ha quindi scritto al Libero Consorzio di Trapani lamentandosi a gran voce: Sebbene la nostra disponibilità a collaborare con mezzi e personale sia stata più volte ribadita, nessuna risposta concreta – afferma il sindaco di Alcamo – è giunta da parte dei funzionari dell’ex provincia. E’ inconcepibile che l’ente non provveda almeno a questi minimali interventi (sostituzione dei corpi illuminanti ndr), fondamentali – conclude Surdi – per la pubblica incolumità. Auspico ancora un pronto intervento”.

Una situazione, quella della SP 47 che appare davvero insostenibile ma, rimanendo in tema di illuminazione, lo appare ancora di più, e qui si sfiora l’incredibile, che i due svincoli dell’autostrada A/29 che servono Alcamo, grossa cittadina abitata da quasi 45.000 abitanti e in cui sono presenti importanti attività imprenditoriali, siano completamente al buio. Una situazione che va avanti da quasi un decennio per lo svincolo di Alcamo Est, da qualche anno in meno per quello di Alcamo Ovest.

Contatti e incontri con l’Anas da parte di ben tre amministrazioni comunali (Scala, Bonventre e Surdi), ma nulla ancora è stato fatto. L’illuminazione dei due svincoli autostradali, dopo il furto dei cavi di rame che trasportavano l’energia elettrica, deve ancora essere progettata e inserita nel Programma Quadro degli interventi dell’ANAS.

Commenti

commenti