Home | News | Attualità | Alcamo Marina: illuminazione a led, ma non solo. Approvato mega-progetto, si attende finanziamento
Alcamo Marina: illuminazione a led, ma non solo. Approvato mega-progetto, si attende finanziamento

Alcamo Marina: illuminazione a led, ma non solo. Approvato mega-progetto, si attende finanziamento

Piero Messana | 15 luglio 2018 | Attualità, News, Politica

 

932 punti luce tutti a led, renderanno economicamente più convenienti gli impianti di illuminazione pubblica di Alcamo Marina e strade di accesso che, attualmente, pesano notevolmente sul bilancio comunale. Si calcola un risparmio di quasi il 70% sull’attuale spesa per l’energia elettrica utilizzata dal comune di Alcamo.

Il progetto esecutivo è stato approvato venerdì, nel primissimo pomeriggio, dalla giunta Surdi. Gli interventi riguarderanno tutto il tratto della statale 187 a partire dalla casa Anas, compreso il vialone della zona Aleccia e tutte le traverse, fino all’innesto con la SP 47, dopo l’ex Sicilmarmi. Poi la via Scampati con la salita ex Spiticchio, la stessa SP 47 fino alla strada che porta agli spogliatoi dello stadio Catella,  le salite Giovenco, Ponte dei ricchi, Stella Cinese, Case Rimi e Palmeri. Ed ancora tutta la stradella sottolinea, il lungomare Battigia, i piazzali Canalotto e Tonnara.

Previsto anche un sistema di telecontrollo e telegestione all’avanguardia che potrà essere utilizzato da un solo operatore risparmiando un oneroso impiego di uomini e mezzi. Sarà installata pure una stazione meteo con un sensore che rileverà, oltre alle situazioni climatiche, altri aspetti quali luminosità, traffico e inquinamento. Il progetto complessivo è stato redatto in base alla “Legge di bilancio 2018” che prevede l’utilizzo di criteri di sostenibilità energetica e ambientale.

L’intervento ammonta a 990.000 euro: 717mila per i lavori compreso l’acquisto delle lampade a led; quasi 100 mila per le spese di progettazione, direzione dei lavori e coordinamento sicurezza nella fase di esecuzione; il resto per IVA e altri oneri.  Il progetto, redatto dall’ingegnere Anna Parrino, dai geometri Luigi Culmone  e Caterina Filippi, e dal perito industriale Salvatore Drago. Il comune di Alcamo, per entrare in graduatoria, dovrà partecipare al clik day indetto dalla Regione Sicilia.

Poi ci saranno i tempi burocratici per ottenere il finanziamento e quindi si andrà all’appalto. Se tutto dovesse andare per il verso giusto, le novità potrebbero arrivare per la prossima estate.  Il vasto intervento che riguarderà Alcamo Marina e le strade che dalla città portano verso la stazione balneare, prevede la sostituzione delle lampade e degli attuali corpi illuminanti con apparecchi di illuminazione per esterni con ottica stradale a luce diretta con led dotati di elevato rendimento, l’installazione di sistema di telecontrollo e telegestione; la videosorveglianza di edifici pubblici confiscati alla criminalità organizzata e destinati all’uso pubblico, misurazioni meteorologiche, sistemi di rilevazioni del traffico, wifi pubblici.

Alcamo Marina, inoltre, avrà anche un pannello a messaggio variabile che fornirà, in tempo reale, informazioni e notizie su attività della giunta amministrativa; iniziative comunali sanitarie, culturali e sportive; orari di apertura degli uffici; direttive sulla raccolta differenziata dei rifiuti; dati sulla qualità dell’aria; informazioni su viabilità e parcheggi; avvisi urgenti della protezione civile; informazioni turistiche in varie lingue; numeri telefonici di interesse pubblico.

 

Commenti

commenti