Home | News | Cronaca | Il mare grosso fa la prima vittima. Muore tredicenne e la famiglia dona gli organi

Il mare grosso fa la prima vittima. Muore tredicenne e la famiglia dona gli organi

Il mare grosso fa la prima vittima. Muore tredicenne e la famiglia dona gli organi

Piero Messana | 10 luglio 2018 | Cronaca, News

 

Non c’è stato nulla da fare. La tredicenne rimasta in condizioni disperate dopo l’incidente in mare, sabato scorso, a Isola delle Femmine, non si è più ripresa. I medici dell’ospedale “Cervello” ne hanno decretato la morte cerebrale e la famiglia della ragazzina, seppur nella disperazione più totale, ha deciso di far continuare a vivere alcuni suoi organi.

Il prelievo degli organi sarà eseguito già in serata. Sabato il mare era molto agitato e la tredicenne stava per annegare. Era quindi stata recuperata e consegnata a un gommone della capitaneria di porto dai bagnini Calogero e Cosimo Favaloro. Poi con un’ambulanza del 118 era stata trasferita in ospedale.

La Capitaneria di Porto, nel ribadire di non fare il bagno a mare quando sventolano le bandiere di pericolo, ha aperto un’indagine sulla morte della ragazzina, coordinata dalla Procura della repubblica di Palermo. Verranno acquisiti i referti medici e i verbali redatti dal personale di salvataggio in mare. Sempre sabato, nel tratto fra Alcamo Marina e Guidaloca, si sono rischiati altri quattro annegamenti: due senegalesi al Canalotto, un 55enne milanese alla Playa di Castellammare e un giovane del palermitano a Guidaloca.

Commenti

commenti