Home | News | Basket giovanile, prestigiosa Libertas. Provenzano (2005) convocato al “Torneo del Mediterraneo”
Basket giovanile, prestigiosa Libertas. Provenzano (2005) convocato al “Torneo del Mediterraneo”

Basket giovanile, prestigiosa Libertas. Provenzano (2005) convocato al “Torneo del Mediterraneo”

Piero Messana | 28 giugno 2018 | News, Sport

 

Ancora un altro importante riconoscimento per il settore giovanile della Libertas Alcamo, società cestistica che, nell’anno appena concluso, ha disputato una grande stagione in serie C, ottenuto traguardi storici nei campionati giovanili, a livello regionale e incassato la convocazione di Valerio Longo (2004) nella nazionale under 14, al raduno per l’Italia meridionale.

L’ultimo grande risultato (ultimo soltanto in ordine di tempo) per il club del presidente Paglino, è la convocazione nella rappresentativa della Sicilia (nati nel 2005) di Mario Provenzano, semifinalista regionale con la sua squadra nel campionato under 13.

Il funambolico e veloce cestista, cresciuto nel centro minibasket Avatar e poi affidato alle mani di coach Ferrara, ha già raggiunto Reggio Calabria dove, da domani venerdì 29 e fino a domenica 1 luglio, prenderà parte al Torneo del Mediterraneo, manifestazione giunta alla sua quattordicesima edizione.

Una convocazione che rappresenta l’ennesima conferma dei livelli raggiunti dal settore giovanile della Libertas Alcamo grazie all’attento e costante lavoro di Vincenzo Ferrara e Peppe Chimenti. Provenzano, alcamese doc, è l’unico della provincia di Trapani convocato nella Sicilia 2005. Poi ci sono due ragazzi della Cestistica Licata, uno del Leonardo da Vinci Palermo e uno di Agrigento. Il resto dei 14 convocati appartiene alla parte orientale della regione.

Il XIV Torneo del Mediterraneo vedrà in campo, oltre alla rappresentativa isolana allenata da Ivan Drigo, anche Calabria, Campania e Basilicata. La Sicilia, con in campo Mario Provenzano, esordirà domani pomeriggio alle 17.30, al “PalaCalafiore” contro la Calabria. Sabato, alla stessa ora, match con la Basilicata e quindi, domenica mattina, l’ultimo confronto, il più difficile, contro la Campania.

Commenti

commenti