Home | News | Castellammare del Golfo, cinque candidati a sindaco e 80 a consigliere comunale

Castellammare del Golfo, cinque candidati a sindaco e 80 a consigliere comunale
Da sinistra in alto e in senso orario: Coppola, Lo Porto, Rizzo, D'Angelo, Ancona

Castellammare del Golfo, cinque candidati a sindaco e 80 a consigliere comunale

Piero Messana | 16 maggio 2018 | News, Politica

 

A Castellammare del Golfo sono cinque i candidati a sindaco e altrettante le liste che concorreranno per il rinnovo del consiglio comunale. Ogni aspirante alla poltrona di primo cittadino ha anche designato e presentato due dei 4 assessori. Scompaiono i simboli dei partiti tradizionali e si presentano soltanto simboli di liste civiche.

Si voterà il prossimo 10 di giugno con il sistema maggioritario. Niente più, quindi, turno di ballottaggio. Rispetto alla consiliatura uscente, il numero del consiglio comunale è stato ridotto del 20% passando da 20 a 16. Sarà eletto sindaco il candidato che otterrà più voti e che quindi otterrà 10 consiglieri contro i 6 della minoranza. Il candidato sindaco che arriverà secondo, otterrà un posto di consigliere comunale.

Fra i primi cittadini potenziali cerca la riconferma l’uscente Nicola Coppola, 69 anni, espressione del PD ma sostenuto anche da diversi esponenti del centro-destra. E’ a capo della lista civica Castellammare 2.0 ed ha designato come assessori due donne: l’architetto Anna Monticciolo, moglie del cantautore Alessio Alessandra, e Marcella Colomba, laureata in legge, castellammarese ma residente a Palermo.

Dopo diversi anni in politica fra Partito Popolare, Margherita e PD, ritorna in pista Nicola Rizzo, ingegnere e insegnante, appoggiato dalla lista civica “Oltre” e che ottiene anche le simpatie di Forza Italia. Fra i due assessori nominati si registra un nome noto a livello nazionale, quello dell’avvocato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, la madre di Denise Pipitone, la bimba mazarese scomparsa. L’altro assessore in quota Rizzo è la giovane avvocatessa Enza Ligotti.

Unico candidato sindaco donna è Laura Ancona, consigliere comunale uscente e figlia di Giuseppe, ex sindaco di Forza Italia. Avvocatessa impegnata con ‘Progetto Innocenti’ ha presentato la lista  “Idee Giuste”. I suoi giovani assessori sono l’ingegnere Gianvito Di Benedetto e l’insegnante di lettere Giuliana Monticciolo.

Uno soltanto il simbolo già noto. E’ quello di “Idea Sicilia Popolari e autonomisiti”, il movimento che fa capo all’assessore regionale Lagalla. Il candidato sindaco e Francesco D’Angelo, imprenditore in pensione ed ex presidente, una ventina di anni fa, della locale squadra di calcio. Gli assessori designati sono Francesco Poma, 57 anni e diversi incairchi di partito alle spalle, e l’archiettto Luana Filogamo, castellammarese, docente a contratto al Politecnico di Milano.

Ci riprova anche il movimento “Cambiamenti” che, cinque anni fa, ebbe un buon risultato e mise in dubbio l’elezione di Coppola. Il candidato sindaco adesso è Giuseppe Lo Porto, ex dirigente scolastico del “Dolci-Mattarella” che attualmente riveste un incarico internazionale al Consolato d’Italia in Russia. In questo caso i suoi assessori sono due componenti storici del movimento: l’enologo Carlo Navarra, 52 anni, ex sindaco della giunta Bresciani, e il consigliere comunale Giacomo Galante.

Fuori dalla corsa per la guida del comune castellammarese rimane il Movimento 5 Stelle che invece si era presentato, senza grossi risultati, alle elezioni del 2013.

Commenti

commenti