Home | News | Castellammare in Eccellenza. D’Angelo va in rete, Costantino salva il risultato

Castellammare in Eccellenza. D’Angelo va in rete, Costantino salva il risultato

Castellammare in Eccellenza. D’Angelo va in rete, Costantino salva il risultato

Piero Messana | 14 maggio 2018 | News, Sport

 

Da sempre nel calcio si è registrata una sorta di osmosi fra Alcamo e Castellammare. A confermare tale aspetto, la rete che ha riportato l’undici azzurro nel campionato di Eccellenza è stata realizzata da Flavio D’Angelo, alcamese doc, da sempre una delle bandiere dei ragazzi del Golfo. Proprio lui che, cercato e voluto da clubs di serie superiore, ha sempre rinunciato a trasferirsi per non lasciare la “sua famiglia” calcistica.

Il Castellammare ’94 vola quindi in Eccellenza grazie alla rete di D’Angelo, alla mezzora del secondo tempo, e poi alla super-parata di Costantino, portiere partinicese di 20 anni, che quasi al novantesimo ha respinto l’ultimo disperato tentativo di un Gangi che, per tutto l’arco del match, non ha impensierito più di tanto la retroguardia castellammarese.

Il primo tempo, ad onor del vero, è stato particolarmente equilibrato con due palle-gol per parte ma, nella ripresa, è stato del tutto diverso il piglio con cui la squadra di Peppe Mione è rientrata in campo. Il Gangi non è riuscito, per gran parte del secondo tempo, a portare il pallone in attacco. Poi è arrivato il gol di Flavio D’Angelo e un’espulsione in casa madonita.

La superiorità numerica ha messo il match quasi sul velluto per il Castellammare che però ha tremato per gli ultimi assalti dei biancorossi, soprattutto quando un gran tiro indirizzato in rete, al minuto 89, trovava il prodigioso balzo di Costantino. Le ultime energie per gli azzurri servivano poi a festeggiare, in un e in largo, sul terreno del “Pasqualino” di Carini.

Dopo sei anni di assenza, l’undici del Golfo ritorna in Eccellenza, un campionato che fin da ora si preannuncia scoppiettante con il rinverdirsi di vecchi e storici confronti fra Alcamo, Castellammare e Partinicaudace. Anche i neroverdi partinicesi, infatti, hanno ottenuto la promozione.

 

Commenti

commenti