Home | News | Finalissima per l’Eccellenza: il Castellammare senza Norfo ma con grande determinazione

Finalissima per l’Eccellenza: il Castellammare senza Norfo ma con grande determinazione
Il Castellammare '94 all'allenamento di venerdì

Finalissima per l’Eccellenza: il Castellammare senza Norfo ma con grande determinazione

Piero Messana | 12 maggio 2018 | News, Sport

 

Il Castellammare ‘94 ci riprova e, dopo sei anni di assenza, punta a ritornare nel campionato di Eccellenza, il massimo torneo dilettantistico regionale che rappresenta l’apice per la storia calcistica della cittadina del Golfo. Negli ultimi campionati di Promozione l’undici castellammarese ha sempre veleggiato nella zona che concede il diritto a disputare i play-off. Due anni fa, con tanta amarezza, mancò il salto in Eccellenza soltanto ai rigori.

Adesso la squadra di Peppe Mione, storia e anima del Castellammare ‘94 da almeno 20 anni, è arrivata ad un passo dal ritorno nel campionato superiore. Per ottenerlo deve superare la finalissima contro la vincente dei play-off del girone B. Domani, palla al centro alle ore 16,30 allo stadio “Pasqualino” di Carini, i ragazzi di Golfo se la vedranno con il Gangi.

La curiosità del confronto è rappresentata dalle cifre pressocché identiche fra le due contendenti: per entrambe, in campionato, 21 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. I madoniti segnano di più ma subiscono anche di più; la loro differenza reti complessiva è comunque leggermente migliore di quella dei castellammaresi. Nelle gare in trasferta, visto che la finalissima si disputa domani in campo neutro e quindi fuori casa per tutte e due le formazioni, il Castellammare ’94 ha perduto soltanto una volta mentre il Gangi è incappato in quattro scivoloni.

Nel match che potrebbe valere l’Eccellenza, Peppe Mione avrà a disposizione l’intera rosa tranne Peppe Norfo, l’esperto attaccante e cannoniere della squadra con 11 reti realizzate, tante quante firmate dal ventiduenne alcamese, Stefano Trapolino. L’allenatore-giocatore del Castellammare, nonostante l’importante forfait, si presenta all’appuntamento ugualmente fiducioso e carico.

Commenti

commenti