- Ideazionenews - http://www.ideazionenews.it -

Laura Ancona cerca la poltrona che fu del padre. Si candida con “Idee Giuste”

In casa, fin da giovanissima, si respirava aria di politica e di amministrazione comunale. Il padre Giuseppe, infatti. è stato sindaco di Castellammare del Golfo e uomo di punta, in provincia, di Forza Italia. Poi Laura Ancona, adesso trentatreenne, ha tentato la strada verso il consiglio comunale e, cinque anni fa, è stata eletta.

Avvocato penalista, laureata in giurisprudenza all’università di Bologna, è impegnata nella tutela dei diritti umani con la Fondazione “Progetto Innocenti” che si occupa di accertare errori giudiziari. Un’iniziativa varata da Baldassare Lauria con cui Laura Ancona condivide uno studio legale ad Alcamo.

“Idee giuste” è il nome della lista a supporto della sua candidatura a sindaco di Castellammare del Golfo. L’area di riferimento è quella del centro-destra che sembra, però, essersi particolarmente frastagliata in vista dell’appuntamento elettorale. Con Ancona sarebbero infatti pronti altri due candidati della stessa coalizione, uno di “Idea Sicilia” (movimento dell’assessore regionale Lagalla) e l’altro di “Area Comune”, gruppo nato recentemente nella cittadina castellammarese e che vede dentro “Diventerà Bellissima” e la parte di Forza Italia che fa riferimento allo’ex deputato Giovanni Lo Sciuto.

Idee Giuste – ha detto Laura Ancona – non è soltanto il simbolo della lista civica, ma rappresenta, piuttosto, la ragione che ha ispirato il nostro progetto politico per la “nuova era” di Castellammare del Golfo. La nostra intenzione, infatti, è proprio quella di proporre le giuste idee per la nostra città, e di individuare il giusto modo per attuarle».

Siamo una squadra di persone perbene, animate dalla giusta dose di energia e di competenze, un’area civica trasversale – ha spiegato Ancona -che intende portare avanti un serio e fattibile progetto di sviluppo del nostro territorio. Abbiamo messo al centro le persone e le idee per il miglioramento della qualità della vita della nostra città, scegliendo di rimanere fuori dai vecchi schemi della politica, spesso lontani dai bisogni concreti dei cittadini e della città e finalizzati alla sola spartizione del potere».

La prima delle idee di laura Ancona e della sua lista è quella di creare “un vero e proprio brand turistico che metta a sistema pubblico e privato, in un’ottica di sviluppo sostenibile dell’area, da una parte, e di produzione di ricchezza, dall’altra”.

Commenti

commenti