- Ideazionenews - http://www.ideazionenews.it -

Rinviato a giudizio, Salone non si ricandida ma resta al fianco di Tranchida

Eletto nel 2012 al consiglio comunale di Trapani con quasi 800 voti, l’ex pupillo di Mimmo Fazio è stato rinviato a giudizio per un fittizio rapporto di lavoro che gli avrebbe consentito di ottenere rimborsi illeciti dal comune di Trapani.

L’ex consigliere del PdL era stato raggiunto da un avviso di garanzia, assieme ad altri tre rappresentanti del massimo consesso civico, nell’agosto del 2017. Adesso è arrivato il rinvio a giudizio disposto dal Gip Cersosimo del tribunale di Trapani.

Immediata è giunta la decisione di Salone “nel rispetto della città e della lealtà verso i miei elettori”, si legge in una nota-stampa, di fare un passo indietro e di non candidarsi più alle prossime elezioni amministrative del 10 giugno. “Confido pienamente nella giustizia che, sono certo, saprà fare chiarezza” ha detto Francesco Salone.

Il politico, però, rimarrà ugualmente al fianco del candidato sindaco Giacomo Tranchida, espressione del centro-sinistra ma anche di associazioni trasversali, e sosterrà a spada tratta la lista civica “Futuristi” che appoggia l’ex primo cittadino di Valderice ed Erice.

Commenti

commenti