Home | News | Attualità | Idea impianti pubblicitari: un paio di installazioni per ogni ditta

Idea impianti pubblicitari: un paio di installazioni per ogni ditta
a sinistra l'ingegnere-capo Venerando Russo

Idea impianti pubblicitari: un paio di installazioni per ogni ditta

Piero Messana | 11 aprile 2018 | Attualità, News, Politica

 

Sono oltre 300 le richieste di installazione di tabelloni pubblicitari già pervenute al comune di Alcamo. Fra queste, oltre 200 sono state inoltrate dalla ditta Average, un’agenzia pubblicitaria di Torino che sta tempestando, con numerosissime istanze, l’intera nazione.

Ad Alcamo, però, manca un “piano delle insegne”, lo strumento che regola la materia, e gli operatori non riescono a lavorare da almeno quattro anni. Tutti i tabelloni vennero rimossi nel 2014, dopo il ricorso di un’agenzia pubblicitaria. Restano in piedi soltanto quelli gestiti dal Comune di Alcamo e uno di un’impresa palermitana che rimane attivo sulla SP 55. Gli uffici hanno avviato una ricerca sulla regolarità di quest’ultimo.

Ogni anno, per la paralisi totale del settore, il comune di Alcamo perde incassi per oltre 100.000 euro. L’amministrazione Surdi ha quindi attivato l’ingegnere capo Venerando Russo che ha avanzato un’ipotesi velocemente attuabile.

Entro pochi giorni verranno quindi convocate le aziende, una decina, che hanno inoltrato già domanda di concessione per nuovi impianti pubblicitari. L’ufficio, ottenuto il parere dall’ufficio del traffico in merito alla conformità delle insegne con il codice della strada, ne autorizzerà due o tre per ogni agenzia pubblicitaria. Un modo, almeno, per far ripartire il settore.

Gli operatori potranno tenere in piedi i tabelloni fino a quando non verrà approvato il nuovo “piano delle insegne”. Si prevede che tale strumento entrerà in vigore non prima del 2019, entro febbraio. Bisognerà prima approvare il bilancio comunale che contiene la somma, 30.000 euro, per affidare l’incarico a un professionista esterno; poi il tecnico dovrà completare il progetto e farlo entrare in vigore.

 

 

 

 

Commenti

commenti