Home | News | Cronaca | Evasione dai domiciliari e tentata estorsione: finisce in carcere noto pregiudicato
Evasione dai domiciliari e tentata estorsione: finisce in carcere noto pregiudicato

Evasione dai domiciliari e tentata estorsione: finisce in carcere noto pregiudicato

Piero Messana | 10 marzo 2018 | Cronaca, News

 

Andrea Del Giudice, pluri-pregiudicato alcamese di 33 anni, è stato arrestato dai carabinieri per evasione dai “domiciliari” e per tentata estorsione ai danni del titolare di un bar al quale non voleva pagare gli alcolici che aveva consumato.

La cattura di Del Giudice è avvenuta ieri sera durante un controllo straordinario del territorio da parte dei carabinieri. I militi dell’Arma hanno verificato l’assenza del pregiudicato alcamese dalla sua abitazione dove doveva permanere in regime di arresti domiciliari.

Le immediate ricerche si sono concluse in un bar ubicato poco distante dall’abitazione del 33enne. Del Giudice è stato notato mentre parlava animatamente con il titolare e lo minacciava pesantemente al fine di non pagare il conto delle bevande alcoliche appena consumate.

Andrea Del Giudice, negli ultimi tempi, è stato arrestato per ben tre volte. Nel primo caso aveva minacciato gli avventori del bar Barrique di piazza Mercato e quindi i carabinieri sopraggiunti sul posto. Poi è stato l’autore dell’incendio al portone del municipio e quindi del tentato rogo all’autovettura del cognato.

Adesso il giovane alcamese, dopo l’ultima “bravata”, è finito nel carcere trapanese di San Giuliano tratto in arresto nuovamente dai carabinieri del NORM di Alcamo.

 

Commenti

commenti