Home | News | Cronaca | Hotspot di Milo, solidarietà per i feriti da Antonino Piritore e Tiziana Pugliesi

Hotspot di Milo, solidarietà per i feriti da Antonino Piritore e Tiziana Pugliesi

Hotspot di Milo, solidarietà per i feriti da Antonino Piritore e Tiziana Pugliesi

Redazione | 13 febbraio 2018 | Cronaca, News

 

Diverse le reazioni pervenute dopo l’accaduto all’hotspot di Milo a Trapani, dove sono rimasti feriti alcuni agenti della Polizia di Stato e alcuni lavoratori del centro. Dure le parole di condanna di Antonino Piritore, Segretario generale dell’Ugl Polizia di Palermo e di Tiziana Pugliesi, candidata alla Camera dei Deputati nella circoscrizione di Marsala-Trapani.

“Pare che aggredire le forze di polizia e bruciare i centri sia ormai prassi consolidata da parte degli ospiti extracomunitari – commenta Antonino Piritore – una situazione ormai insostenibile. Siamo stanchi di assistere e subire queste forme di guerriglia che vedono sempre più le forze di polizia come il bersaglio principale. Chiediamo maggiore attenzione alle Istituzioni”.

“Quanto avvenuto nel centro di Milo mi lascia sgomenta – afferma Tiziana Pugliesi – ed esprimo la massima solidarietà e vicinanza agli agenti della Polizia di Stato, che sono intervenuti per sedare la rivolta avvenuta nell’hotspot di Milo. Cosa ancor più grave poi sono rimasti coinvolti lavoratori della struttura. La situazione della nostra gente è  insopportabile. I ragazzi delle nostre forze dell’ordine – conclude l’avvocato Pugliesi – sono sempre più abbandonati e inermi dinanzi a queste vicende. L’immigrazione clandestina è fuori controllo e genera sempre più scontro sociale nel nostro paese. Questi episodi non possono e non devono essere sottovalutati, per questo chiederò un incontro con la Segreteria di base del sindacato Mp dell’XI Reparto Mobile, in modo da comprendere come e in quali termini si possa agire concretamente”.

Commenti

commenti