Home | News | Campioncino in campo, campionissimo in lealtà. Dal “Costa Gaia” un bellissimo gesto
Campioncino in campo, campionissimo in lealtà. Dal “Costa Gaia” un bellissimo gesto
la consegna del trofeo "Sergio Asta" al piccolo David

Campioncino in campo, campionissimo in lealtà. Dal “Costa Gaia” un bellissimo gesto

Piero Messana | 9 gennaio 2018 | News, Sport

 

Non sappiamo se diventerà un calciatore e che livelli raggiungerà ma, certamente, sarà un vero uomo, di quelli che mettono la lealtà al primo posto. Si chiama David Catanzaro, ha solo sette anni, ma già è stato premiato al torneo “Costa Gaia” per un gesto di lealtà e sportività.

Proprio per questo il comitato organizzatore della kermesse calcistica ha deciso di premiarlo con il Trofeo “Sergio Asta”, offerto dai familiari di un giovanissimo atleta dell’Adelkam scomparso prematuramente e che, ogni anno, viene ricordato con un’apposita premiazione.

David, “piccolo grande uomo”, gioca con tanta passione nella scuola calcio Accademia Pamela Conti, società che opera a Palermo, e durante una gara di qualificazione nella fase anteprima si è reso protagonista di un vero gesto di grande fair play.

La sua squadra, composta da ragazzini nati nel 2010, è in attacco e un tiro indirizzato verso la porta avversaria viene indicato, dall’arbitro, come rete. Il campioncino di lealtà si avvicina al direttore di gara e con grande schiettezza gli dice che il tiro non aveva superato la linea bianca.

La Pamela Conti avrebbe poi vinto ugualmente quella partita ma il vero vincitore della gara, e poi del trofeo “Sergio Asta”, è stato David Catanzaro per un gesto che qualcuno ha definito d’altri tempi e che invece è di grande attualità in un periodo in cui c’è veramente bisogno di valori come la lealtà.

Commenti

commenti