Home | News | Cronaca | Lavoratori in nero nelle officine meccaniche: 42.000 euro di multe nel palermitano
Lavoratori in nero nelle officine meccaniche: 42.000 euro di multe nel palermitano

Lavoratori in nero nelle officine meccaniche: 42.000 euro di multe nel palermitano

Piero Messana | 12 novembre 2017 | Cronaca, News

 

Sedici ditte ispezionate, 23 lavoratori in nero o irregolari, tre datori di lavoro denunciati e sanzioni amministrative per un totale di 42.000 euro. Questi i risultati di una serie di controlli ad officine meccaniche effettuati in provincia di Palermo e nel capoluogo isolano.

Il Nucleo Operativo del Gruppo Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Palermo fra le 16 aziende ispezionate ne ha trovate 8 irregolari e una completamente non autorizzata (per questa è stato adottato il provvedimento di sequestro amministrativo).

In cinque casi  è stato adottato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per aver impiegato personale in nero nella misura pari o superiore al 20% di quello effettivamente presente sul luogo di lavoro. I provvedimenti però sono stati revocati in quanto i responsabili hanno regolarizzato la posizione dei lavoratori e pagato la sanzione aggiuntiva.

Tre titolari di officine meccaniche sono stati denunciati per aver installato impianti di videosorveglianza atti al controllo a distanza dei dipendenti senza la prevista autorizzazione dell’ispettorato territoriale del lavoro.

 

Commenti

commenti