Home | News | A mezzanotte stop alla campagna elettorale: sei alcamesi attendono il responso delle urne
A mezzanotte stop alla campagna elettorale: sei alcamesi attendono il responso delle urne

A mezzanotte stop alla campagna elettorale: sei alcamesi attendono il responso delle urne

Piero Messana | 3 novembre 2017 | News, Politica

 

A due giorni dalle elezioni regionali e a poche ore dallo stop alla campagna elettorale, i sei candidati alcamesi in corsa per il rinnovo dell’ARS hanno esternato il loro pensiero.

Vincenzo Abate, avvocato di 36 anni alla sua prima esperienza in politica, in lista con Diventerà Bellissima – Musumeci presidente: “E’ stata una campagna elettorale intensa e piena di incontri emozionanti. Ho colto nei cittadini entusiasmo ma anche prospettive e speranze. Adesso bisogna concretizzare il percorso e questo può avvenire solo con il sostegno e il voto degli elettori. Possiamo davvero trasformare la nostra isola nel luogo migliore in cui si possa vivere. Una mano importante potrebbe arrivare dagli imprenditori che vogliono investire da noi. Basterebbe abbattere gli scogli burocratici per le loro attività”.

Massimo Fundarò, ex vice-sindaco e assessore al comune di Alcamo, in lista con “I Cento passi” e nel listino di Fava presidente: “La nostra è l’unica vera novità della campagna elettorale. Tutti gli altri rappresentano la solita minestra arriquariata. Quello nostro è un progetto serio, credibili e autorevole per governare la Sicilia. La guida è sicura e affidata a Claudio Fava, persona di grande onestà e qualità sulla cui storia personale e politica nessuno può avere nulla da ridire. Con lui siamo veramente in grado di ottenere un risultato elettorale aldilà delle più rosee aspettative”.

Mariella Grimaudo, ex candidato sindaco, coordinatrice provinciale di Scelta Civica, in lista con Forza Italia – Musumeci presidente: “Rivolgo un appello a tutte le donne e anche a tutti gli uomini che credono nel fatto che le donne possano contribuire a un futuro migliore. Spero sempre che ci siano più donne in politica e più donne all’ARS. Il prossimo governo regionale, e ve lo dice chi è stata nel mondo della scuola per una vita, dovrà impegnarsi a meglio garantire il diritto allo studio, il sostegno agli studenti e alle loro famiglie, il potenziamento e il miglioramento dell’edilizia scolastica”.

Valentina Palmeri, deputata regionale uscente, in lista con Movimento 5 Stelle – Cancelleri presidente: “Spero e vorrei davvero che tantissima gente vada a votare e che lo faccia liberamente e consapevolmente sapendo bene per chi e per cosa voterà. E’ importante non farsi abbagliare da chiacchiere e promesse. Chi vuole davvero quel cambiamento necessario a rilanciare la nostra isola, certamente non si farà abbindolare. Necessita invece informarsi sui curricula dei candidati, sulla loro storia e sui programmi che propongono. Il Movimento 5 Stelle e Cancelleri, nel loro primo mandato all’ARS, hanno prodotto tanto anche con iniziative innovative”.

Giacomo Scala, ex sindaco ed ex presidente Anci Sicilia, in lista con Sicilia Futura – Micari presidente: “Una campagna elettorale difficile e importante anche perché la nostra terra è attesa da un punto di snodo notevolmente importante. Quasi certamente, infatti, saranno gli ultimi cinque anni dei fondi strutturali dell’Unione Europea. Bisognerà quindi spenderli bene, monitorarli con attenzione, utilizzarli al meglio per le infrastrutture. Il mio impegno, come già accaduto nelle mie esperienze di amministratore, si muoverà soprattutto su tre direttrici: acqua, rifiuti e servizi sociali”.

Mimmo Turano, ex assessore regionale nel 2000, ex presidente della Provincia e deputato uscente, in lista con UDC – Musumeci presidente: “Come sempre è stata una campagna elettorale difficile e talvolta avvelenata da bugie e attacchi fuori luogo. Le difficoltà sono aumentate anche perché ci confrontiamo con una vasto sommerso di elettori che non vuole andare alle urne. Quella di Musumeci è l’unica proposta vera, seria, vincente e credibile. Sono certo che l’UDC prenderà il seggio in provincia di Trapani e che avrà un risultato lusinghiero a livello regionale”.

Commenti

commenti