- Ideazionenews - http://www.ideazionenews.it -

Castellammare: il comune vince il ricorso, l’EAS dovrà restituire 1.348.000 euro

L’Ente Acquedotti Siciliani dovrà pagare al comune di Castellammare del Golfo un debito di  un milione e 348 mila euro più gli interessi e le spese di ingiunzione, pari a 4 mila 400 euro circa. 494 mila 430 euro immediatamente e la rimanete parte del debito entro 40 giorni, termine entro il quale l’EAS può presentare opposizione.

L’ente da anni non è più in grado di assicurare semplici servizi di manutenzione ordinaria e attività gestionali di varia natura. Per questo il comune castellammarese ha anticipato, da anni, somme per per la gestione, la manutenzione della rete idrica e dell’acquedotto comunale, sostituendosi allo stesso EAS.

 

Dopo anni di attesa, il comune di Castellammare del Golfo ha vinto il ricorso in Tribunale ed ora dovrà ricevere le somme sborsate per garantire la normale erogazione dell’acqua e necessarie a non creare disagi alla cittadinanza.

“Il comune si è sistematicamente sostituito all’Eas, anticipando lavori e somme – spiega il sindaco Nicolò Coppola – ma i fondi anticipati dal comune per la manutenzione della rete non sono mai state restituite. Adesso ci è stato riconosciuto quanto ci spetta”.

 

 

Commenti

commenti