Home | News | Elezioni: l’ambientalista Fundarò, più volte assessore ad Alcamo, corre per l’ARS
Elezioni: l’ambientalista Fundarò, più volte assessore ad Alcamo, corre per l’ARS

Elezioni: l’ambientalista Fundarò, più volte assessore ad Alcamo, corre per l’ARS

Piero Messana | 9 ottobre 2017 | News, Politica

 

Massimo Fundarò, all’anagrafe Massimo Saverio Ennio, imprenditore e già deputato nazionale dei Verdi dal 2006 al 2008, nella seconda legislatura più breve della storia della Repubblica, è uno dei sei candidati alcamesi in corsa per il rinnovo dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Fundarò è stato per diversi anni presidente regionale dei Verdi fino a toccare la massima carica a livello nazionale della stessa fondazione. A partire dai primi anni ’90 e fino al 2013 è stato nominato assessore in diverse giunte municipali alcamesi con i sindaci Ferrara, Scala e Bonventre.

 

Alle elezioni politiche del 2008 ha tentato la rielezione ma la sua lista, quella di SEL, non raggiunse la soglia di sbarramento del 4%. Nel frattempo, sempre nelle file di Sinistra Ecologia e Libertà diventa segretario regionale. Nel febbraio del 2013 ritorna a tentare l’elezione alla Camera ma viene battuto da Erasmo Palazzotto.

Massimo Fundarò ha sempre militato in partiti e movimenti di sinistra, quella sinistra che spesso è andata in rotta con l’ampia coalizione del centro-sinistra. Così contribuisce a costruire anche in Sicilia il nuovo partito di Sinistra Italiana, di cui è dirigente nazionale, che alle regionali sostiene Claudio Fava alla presidenza.

L’alcamese Fundarò da sempre si è contraddistinto nelle battaglie a tutela dell’ambiente, fin dalla marcia che sancì la nascita della riserva dello Zingaro. Più recentemente ha battagliato per la liberalizzazione dell’accesso al mare ai faraglioni di Scopello e contro la delocalizzazione della distilleria Bertolino.

Commenti

commenti