Home | News | Cronaca | Balata di Baida: padre e figlio danneggiano il bottino. Il figlio arrestato per droga

Balata di Baida: padre e figlio danneggiano il bottino. Il figlio arrestato per droga

Balata di Baida: padre e figlio danneggiano il bottino. Il figlio arrestato per droga

Piero Messana | 29 settembre 2017 | Cronaca, News

 

Il raid del 10 agosto scorso ai danni del bottino che serve d’acqua la frazione castellammarese di Balata di Baida, con conseguente stop all’erogazione per alcuni giorni, ha messo in movimento le indagini dei carabinieri che, con servizi di osservazione e monitoraggio, hanno colto in flagranza Salvatore Puma, 26 anni, e il padre A.P. di 50 anni.

I due sono stati sorpresi dopo che si erano introdotti nel locale dell’acquedotto con pesanti arnesi da scasso, quali tenaglie, martelli, pinze e piedi di porco, riuscendo a danneggiare varie tubature.

La perquisizione successiva nell’abitazione di Salvatore Puma, residente nella frazione castellammarese di Balata di Baida, ha inoltre consentito di rinvenire cinque piante di marijuana già essiccate e pronte per il taglio e lo smercio al dettaglio, centinaia di semi di marijuana, un bilancino di precisione e oltre 4.000 euro in contanti.

Il giovane, già con precedenti di polizia, non è stato in grado di giustificare la provenienza dell’elevata somma in suo possesso, denaro che è stato pertanto sequestrato poiché ritenuto provento dell’attività di spaccio. Salvatore Puma è stato quindi arrestato mentre il padre è stato denunciato.

 

Commenti

commenti