- Ideazionenews - http://www.ideazionenews.it -

Operazione “Freezer”: avvisi di garanzia a Di Giovanni e Lauria. In carcere Presti

Avvisi di conclusione delle indagini preliminari e informazione di garanzia al chirurgo Alida Lauria, 44 anni, e al suo fidanzato Giuseppe Di Giovanni, uomo di fiducia dei vertici alcamesi di Cosa Nostra ed arrestato, il 21 febbraio scorso, nell’ambito dell’operazione antimafia Freezer.

I provvedimenti sono stati presi al termine di una difficile indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Trapani e condotta dal personale del Commissariato di Alcamo che prendeva spunto dal sequestro di un ingente quantitativo di hashish e marijuana (ben 13 chilogrammi) rinvenuto, ad Alcamo Marina, in un’abitazione di Di Giovanni  durante l’esecuzione delle ordinanze emesse dalla DDA di Palermo nell’ambito dell’operazione antimafia “Freezer”.

Il provvedimento emesso a carico del chirurgo alcamese Lauria è scaturito dalle dichiarazioni della stessa, fermata e trovata in possesso di una modica quantità di cocaina, che forniva un versione dei fatti falsa al preciso scopo di proteggere il suo fornitore, individuato poi a in Domenico Presti, 37 anni, ritenuto personaggio di spicco nello spaccio della droga ad Alcamo.

Proprio quest’ultimo si scopriva essere il fornitore di cocaina in occasioni di numerose cessioni – tutte in favore del chirurgo – alcune delle quali effettuate mentre si trovava sottoposto agli arresti domiciliare per analoghi reati. Per questo gli agenti della Sezione Investigativa del Commissariato di polizia di Alcamo hanno tratto in arresto Domenico Presti, commerciante di frutta e verdura. Così la corte d’appello di Palermo ha deciso di aggravare la misura cautelare del 37enne alcamese che, dagli arresti domiciliari, è adesso finito in carcere.

Commenti

commenti