Home | News | Cronaca | Stop ai “domiciliari” ma arresto convalidato. L’alcamese Milazzo torna in libertà

Stop ai “domiciliari” ma arresto convalidato. L’alcamese Milazzo torna in libertà

Stop ai “domiciliari” ma arresto convalidato. L’alcamese Milazzo torna in libertà

Piero Messana | 11 agosto 2017 | Cronaca, News

 

Arresto convalidato ma senza alcuna misura cautelare. Lo ha deciso il  Gip di Sciacca, Alberto Davico, nei confronti dell’alcamese Fabio Milazzo.

Il ventenne era stato arrestato dai militi dell’Arma e dalla forestale con l’accusa di incendio in un’area boschiva demaniale, in contrada Monte Porcello a Salaparuta, estesa per oltre 60 ettari.

Fabio Milazzo, tornato quindi a piede libero nonostante la convalida dell’arresto, ha risposto alle domande del giudice Davico e ha sostenuto di non avere alcuna responsabilità nel rogo che ha causato danni ingenti al “polmone verde” gestito dal demanio.

Il ventenne alcamese è stato quindi rimesso in libertà ma non scagionato dai reati a lui contestati.

Commenti

commenti