- Ideazionenews - http://www.ideazionenews.it -

Da provvisorio a definitivo: ad Alcamo acqua ogni 6 giorni. E siamo solo all’inizio dell’estate

Da situazione straordinaria, causata da intoppi a conduttire e impianti di Montescuro ovest, a ordinaria e, probabilmente, anche definitiva. L’acqua ad Alcamo arriverà ogni 6 giorni nelle case dei cittadini. Fra l’altro la durata dell’erogazione, nonostante gli impegni, dovrebbe rimanere non superiore alle due ore.

Una situazione che sta divenendo catastrofica. La nota stampa diramata dal comune di Alcamo parla di “calo della portata delle sorgenti Dammusi e di imprevista riduzione della quantità d’acqua da erogare alla cittadinanza”. Negli ultimi tempi Dammusi era arrivata a produrre un gettito di circa 30 litri al secondo.

Secondo alcuni tecnici, però, il calo del livello dell’acqua nei serbatoi comunali sarebbe da collegare anche con la chiusura dei 5 pozzi privati che, con una portata globale di oltre 4 litri al secondo, permettevano il rifornimento nelle zone di villeggiatura non dotate di rete idrica comunale.

Adesso, invece, per tutti gli usi si utilizza soltanto l’acqua potabile del bottino, anche per il lavoro dei vigili del fuoco o per il beveraggio dei giardini o anche per il lavaggio di pavimenti e autovetture. A questo bisogna aggiungere l’abbassamento della falda di Dammusi, la perdita d’acqua lungo le condutture e i lavori a Cannizzaro che ancora non prendono il via.

E siamo soltanto all’inizio dell’estate. Con un solo bocchettone al quale le autobotti possono rifornirsi e con il livello dell’acqia del bottinoc he scende vertiginisamente, la situazione potrebbe davvero degenerare. Qualcuno pensa già a fare intervenire prefettura e protezione civile.

Commenti

commenti