- Ideazionenews - http://www.ideazionenews.it -

Alcamo: niente PEG a 50 giorni dall’approvazione del bilancio. La Corte dei Conti ribadisce l’importanza del piano

Trascorsi quasi due mesi dall’approvazione del bilnacio di previsione, la giunta municipale alcamese non ha ancora varato il PEG, il piano esecutvio di gestione, strumento che comprende sia il dettaglio degli obiettivi che le performances previste dal decreto legislativo 150 del 2009.

Le norme sugli enti locali prevedono che i comuni debbano approvare il PEG entro un tempo massimo di 20 giorni dal varo dello strumento finanziario. In pratica la spesa, senza Peg, non può essere dettagliata e per ogni intervento, anche di lieve entità, necessita una delibera di giunta

Recentemente una sentenza della Corte dei Conti del Veneto ha specificato che senza piano dettagliato degli obiettivi e senza performances, parti integranti del PEG, i comuni non possono erogare ai dirigenti, che hanno concorso alla mancata approvazione, la retribuzione di risultato e non possono altresì procedere ad assunzioni di personale.

Sembra che i ritardi nell’emenazione del PEG siano provocati da una nuova politica nelle performances disegnata dall’assessore al personale Fabio Butera. Probabilmente il nuovo PEG sarà pronto la prossima settimana e verrà sottoposto all’organismo di valutazione. Poi, non prima di due mesi dal varo del bilancio, potrà essere approvato dalla giunta pentastellata.

 

Commenti

commenti