Home | News | Cronaca | Arrestato l’on. Fazio, l’armatore Ettore Morace in carcere. Terremoto a Trapani sulle elezioni

Arrestato l’on. Fazio, l’armatore Ettore Morace in carcere. Terremoto a Trapani sulle elezioni
Mimmo Fazio ed Ettore Morace

Arrestato l’on. Fazio, l’armatore Ettore Morace in carcere. Terremoto a Trapani sulle elezioni

Piero Messana | 19 maggio 2017 | Cronaca, News

 

Tangenti e corruzione per i fondi relativi ai trasporti marittimi. Altra pesantissima tegola, a Trapani,  sulla campagna elettorale, con gli arresti domiciliari disposti per il deputato regionale Mimmo Fazio, in corsa per la poltrona di primo cittadino.

Finisce direttamente in carcere, invece, l’armatore Ettore Morace, figlio di Vittorio, il patron del Trapani Calcio. Anna Marie Collart, madre di Ettore e moglie di Vittorio, era stata indicata assessore proprio da Fazio.

Domiciliari, infine, anche per Giuseppe Montalto, funzionario della Regione e segretario particolare dell’assessore alle infrastrutture, Giovanni Pistorio.  Il suo ruolo, non essendo dipendente regionale, era quindi politico. In pratica Montalto, da due anni, è il braccio destro di Pistorio.

Una nuova bufera, dopo quella scatenata dalla proposta di soggiorno obbligato per il senatore D’Alì, altro candidato a sindaco di Trapani, è quindi scaturita dall’operazione dei carabinieri dei comandi provinciali di Palermo e Trapani.

Le indagini sono state coordinate dal procuratore capo di Palermo Francesco Lo Voi, dall’aggiunto Dino Petralia e dal sostituto Luca Battinieri.

L’inchiesta ruoterebbe attorno alle nuove gare sul trasporto marittimo dello scorso anno e che valevano 63 milioni di euro per le isole minori con aliscafi e 56 milioni di euro per la Siremar.

In entrambe le gare un ruolo chiave lo ha avuto Morace con Ustica Lines e poi, in società con i Franza, anche con Siremar. Il dipartimento guidato da Fulvio Bellomo decise poi di rivedere i criteri riducendo gli importi. Morace minacciò di bloccare gli aliscafi e al suo fianco si schierò, a spada tratta, l’on. Fazio.

Girolamo Fazio, deputato regionale dal 2012 e imprenditore del settore vitivinicolo, ha cominciato la carriera politica nel 2001, diventando sindaco di Trapani con il pieno sostegno del senatore D’Alì. Poi arrivò il divorzio fra i due politici e Fazio, dopo due sindacature, venne eletto all’ARS nel 2012.
Adesso la scelta, dopo la sindacatura di Vito Damiano, di ritentare l’elezione a sindaco, sostenuto da cinque liste civiche. Nella coalizione che lo sostiene c’è anche l’UDC, partito guidato, in provincia, dall’alcamese Mimmo Turano.

Commenti

commenti