Home | News | Attualità | Alcamo: sabato e domenica visita alle fornaci romane. Il comune, mercoledì, presenta l’iniziativa
Alcamo: sabato e domenica visita alle fornaci romane. Il comune, mercoledì, presenta l’iniziativa

Alcamo: sabato e domenica visita alle fornaci romane. Il comune, mercoledì, presenta l’iniziativa

Piero Messana | 18 maggio 2015 | Attualità

 

Scoperte nel febbraio del 2000 in contrada Magazzinazzi, ma sei anni prima ne aveva già parlato il soprintendente Sebastiano Tusa, le fornaci romane che sorgono presso foce del fiume San Bartolomeo, ad Alcamo Marina, sono state abbandonate, nel degrado più assoluto, per circa un decennio. Nell’ultimo anno, finalmente, l’assessore alla cultura Selene Grimaudo è riuscita a far ripulire il sito e a riattivare le istituzioni per dare alle fornaci un futuro nel turismo archeologico.

Adesso, nell’ambito del programma “AlcAMO Culturale”, le fornaci romane di contrada Magazzinazzi potranno essere visitate sabato 23 e domenica 24 maggio. Sabato mattina la visita sarà rivolta alle scolaresche che hanno aderito e che parteciperanno grazie all’ausilio degli scuolabus, messi a disposizione dall’assessorato alla pubblica istruzione, mentre per il pomeriggio del 23 e la giornata del 24 la visita sarà possibile per  tutti.

L’iniziativa sarà presentata mercoledì mattina, alle ore 10.30, presso il palazzo di città di Alcamo, con una conferenza stampa.“Il sito è stato dimenticato per dieci anni – ha detto l’assessore Grimaudo – ma adesso è stato reso fruibile e messo in sicurezza dal personale del comune di Alcamo per riaprirlo in occasione di ‘Alcamo culturale’, evento realizzato con la collaborazione di numerose associazioni”. 

Le fornaci romane di contrada Magazzinazzi, ad Alcamo Marina, hanno avuto un ruolo importante nella storia dell’arte antica. Infatti, secondo Sebastiano Tusa, attuale soprintendente regionale del mare, le anfore Dressel 21-23 rinvenute al largo di Milazzo, molto probabilmente proveniva proprio dalle fornaci di Alcamo.

Commenti

commenti