Home | News | Cultura | Torna domenica, ad Alcamo, la “Festa del Patrocinio”. La tradizione va avanti dal 1880.
Torna domenica, ad Alcamo, la “Festa del Patrocinio”. La tradizione va avanti dal 1880.
La 'Sacra Famiglia' prepara la fetsa

Torna domenica, ad Alcamo, la “Festa del Patrocinio”. La tradizione va avanti dal 1880.

Piero Messana | 23 aprile 2015 | Cultura

 

 

Al lavoro alacremente, da alcuni giorni, i fedeli della Congregazione della Sacra Famiglia di Alcamo per realizzare gli allestimenti necessari alla Festa del Patrocinio” che puntualmente, ogni anno, arriva alla terza domenica successiva alla celebrazione della Pasqua. Un fastoso altare viene innalzato in piazza Ciullo, davanti la chiesa del Collegio. “Lu patruciniu” rappresenta, per gli alcamesi, un momento di grande raccoglimento religioso ma anche di folclore e di tradizione: la prima edizione risale al 1880, vale a dire a ben 135 anni fa. Quasi tutto, anche per l’appuntamento di domenica prossima 26 aprile, si basa sulla simbologia: viene infatti rappresentata la Sacra Famiglia con tre alcamesi che impersonano San Giuseppe, la Madonna e il bambinello, a cui viene offerto il pranzo (si tratta di persone effettivamente indigenti). la scenografia dell’evento è allestita all”interno di una staccionata. Su di un soppalco con una gradinata centrale, è imbandita una tavola. I tre convitati sacri, allo scoccare di mezzogiorno, hanno accesso al pranzo, serviti dai confrati della congregazione della Sacra Famiglia fondata nel 1824. Questi ultimi, nella parte interna della staccionata che delimita lo spazio assegnato agli organizzatori e ai musici della banda cittadina, una volta servivano il pranzo pure ad altri bisognosi seduti in lunghe tavolate.

 

Commenti

commenti