Home | News | Attualità | Banda musicale: “promesse non mantenute, divise non rinnovate da 15 anni e solo 6 elementi ai ‘Misteri’ di Trapani”
Banda musicale: “promesse non mantenute, divise non rinnovate da 15 anni e solo 6 elementi ai ‘Misteri’ di Trapani”

Banda musicale: “promesse non mantenute, divise non rinnovate da 15 anni e solo 6 elementi ai ‘Misteri’ di Trapani”

Piero Messana | 2 aprile 2015 | Attualità

 

 

“Ci siamo sentiti profondamente amareggiati e offesi, nell’apprendere le strumentali parole del sindaco Bonventre sulla vicenda che ci vede, nostro malgrado, protagonisti. Riteniamo quindi doveroso dare dei chiarimenti  alla cittadinanza alcamese che da sempre ci mostra stima e affetto”. Così comincia il comunicato del “Premiato Complesso Bandistico Città di Alcamo” che definisce poi sofferta la decisione assunta di non suonare durante la processione del Venerdì Santo ad Alcamo. Decisione che è conseguenza dell’atteggiamento equivoco e nei fatti, poco rispettoso, tenuto in questi mesi dall’amministrazione comunale nei nostri confronti. “Il contributo che per anni abbiamo percepito, suddiviso per i 50 musici, è sempre stato simbolico e non paragonabile con l’impegno profuso. I contributi sono stati usati sempre come uno stimolo per le nuove leve e come un rimborso spese – spiega il comunicato della banda musicale – per la manutenzione di strumenti e divise che, ricordiamo, da più di 15 anni non sono state rinnovate”.

Il malumore dei suonatori è massimo perché, secondo loro, i fatto non sono stati raccontati secondo verità. “A febbraio, dopo che avevamo già  iniziato da un mese le prove per prepararci come ogni anno, alle marce funebri da eseguire per il  Venerdì  Santo, l’assessore Grimaudo ci ha informato che il contributo previsto per tutte le manifestazioni comunali effettuate nel 2014 era pari a zero, senza possibilità di recuperare le somme, addossando tutta la responsabilità ai consiglieri comunali. A questo incontro – continua la nota del ‘Premiato Comlesso Bandistico’ – ne è seguito un secondo nel quale lo stesso assessore ci ha presentato una fantomatica convenzione che non teneva conto delle nostre reali esigenze. Viste le precedenti promesse non mantenute, non c’erano i presupposti per fidarsi. Poi altri confronti in cui abbiamo esternato il nostro definitivo diniego”. Adesso non si riesce  a capire come la giunta Bonventre abbia trovato le somme per la banda “Monte Jato” che suonerà per il Venerdì Santo: “è chiaro che i soldi quando vogliono – dice la banda musicale alcamese – sanno dove trovarli”.

Infine la nota dei musici spiega che sono false le notizie che il Premiato Complesso Bandistico “Città di Alcamo” andrà a suonare alla processione dei Misteri, poiché ‘ a farlo saranno soltanto 6 elementi e in maniera autonoma, e definisce fuori luogo e offensivo il termine ‘mercenari’ usato dal sindaco Bonventre nei confronti di chi spesso ha suonato  gratuitamente ad eventi organizzati dal comune di Alcamo. Il duro comunicato della banda di Alcamo si conclude così: “rimaniamo in attesa del contributo dovuto  per i servizi che sono stati svolti durante l’anno 2014. Processione Venerdì Santo 2014; 25 Aprile – Festa della liberazione; ATTIVITA’ ……IN CORSO (non in programma ) del 17/05/2014; Corpus Domini 201 – Sfilata la mattina e Processione la sera;Festa di Maria Santissima dei Miracoli 2014 (giro mattutino per i giorni 19, 20 e 21 giugno – calata al Santuario delle autorità e processione) e tante altre partecipazioni.

Commenti

commenti