Home | Rubriche | Mode & Modi | Intervista Dario Monforte
Intervista Dario Monforte

Intervista Dario Monforte

francescavivona | 10 dicembre 2014 | Mode & Modi

 

Memento Audere Semper, questo è la massima propiziatoria delle sue giornate, in una perenne oscillazione tra miticità e avantgarde, tessuti pregiati e rifiniture che demarcano una continua ricerca di qualità innovativa ed estrosità d’ingegno.

F: Quando é nato questo tuo interesse per i blog/fashion blog?
D: Il mio interesse per il blogging è nato nel 2009, quando questo fenomeno inizió diffondersi in Italia. Io ancora non mi sentivo pronto ad intraprende questa strada. Poi nel 2012 ho deciso di aprire il mio blog e da lì iniziai ad essere menzionato sul web, ma la grande soddisfazione arrivó quando mi ritrovai su Men Style Fashion New York.

F: Come mai al tuo fashion blog hai dato il nome “TheCowlickStudded”?
D: Ho scelto questo nome perché volevo che il blog mi rappresentasse in pieno! Tutti quando mi vedono mi riconoscono dal ciuffo cotonato ribelle e borchiato perché c’è ed è fisso li sulla mia testa come come una borchia, come un timbro, che rimane indelebile.

F: Cosa vorresti trasmettere a chi guarda e segue il tuo blog?
D: “Memento AUDERE semper” questo è il mio motto,Ricordati di osare sempre! Vorrei trasmettere a chi mi segue che non bisogna seguire le masse e che bisogna esprimere se stessi sempre e comunque. Io voglio dare ai miei Followers pillole di sicurezza e coraggio, perché moda è coraggio,è estrosità, è arte.

F: Cosa ne pensi degli altri tuoi “colleghi” fashion blogger?
D: Beh non penso tanto a loro, perché ho capito che siamo tutti allo stesso piano… Cerco sempre di pensare al mio blog e non a quello degli altri. Chi è bravo va avanti a prescindere, anche se è circondato da centinaia di colleghi.

F: Ti sei mai ispirato a qualcuno o qualcosa per mettere su questo tuo “spazio” online?
D: Si mi sono ispirato a due fashion blogger che stimo e che conosco,una è proprio diventata una mia amica! Chiara Ferragni e Veronica Ferraro. Loro molto gettonate e anche molto ma molto criticate, ma quando arrivano le critiche si Sa sei top!
Io ringrazierò sempre Veronica e Giorgio perché mi hanno dato consigli utili e mi hanno sempre esortato ad andare avanti. Ho collaborato con Veronica Ferraro per Lexus ITalia e da lì ho capito che persona splendida era.

F: Sei soddisfatto di quello che fai? O cambieresti qualcosa di questo tuo
percorso?
D:Più che soddisfatto sono contento! Anche se voglio fare di più e sempre meglio! Io cambierei solo una cosa : Non mi fiderei più di persone che mi hanno screditato e che ancora oggi parlano male del mio lavoro. Ma io penso ormai che non posso piacere a tutti ci mancherebbe!

F: Come si diventa fashion blogger? Ti sentiresti di dare qualche consiglio
a chi ti guarda con ammirazione e vorrebbe seguire le tue orme?
D: Fashion blogger secondo me non ci si diventa, ancora oggi io non mi sento un fashion blogger, mi sento uno che urla al mondo che ama la moda e la immortala in uno scatto. Consigli? Siate voi stessi sempre, cercate di essere più “umani” possibili e non vi montate troppo la testa :)

F: Tra dieci anni come ti vedresti?
D: Beh io adoro questa domanda! E come tutte le interviste rispondo sempre che mi vedo tra 10 anni o a dirigere una grande rivista di moda diventando un vero dittatore del gusto, oppure se non dovessi continuare con la moda mi vedo in un bel
Chiosco di granite a BoraBora :)

Francesca Vivona

Commenti

commenti