- Ideazionenews - http://www.ideazionenews.it -

Osservatorio turistico: flusso di turisti in calo

L’Osservatorio Turistico dell’Infopoint di Trapani (Palazzo Cavarretta) gestito dalla “Strada” ha registrato per i mesi di Giugno-Luglio 2014 (media/alta stagione) un evidente calo dei flussi turistici che visitano la città, rispetto allo stesso periodo 2013.

Nel periodo in esame è stato svolto un servizio di prima accoglienza ai turisti pari a una media di n. 1634 turisti al mese; offrendo loro al Desk con l’ausilio di Hostess qualificate il “Welcome to Trapani”: un servizio pubblico di prima accoglienza e di orientamento alla visita della città e del territorio provinciale.

Rispetto ai dati registrati lo scorso anno, per i mesi di Giugno/Luglio 2014 l’afflusso di turisti è stato dunque decisamente in calo, pari ad un decremento del -39% a Luglio rispetto all’anno precedente.

Le ragioni di questo calo dei Flussi turistici a Trapani, secondo l’Osservatorio e da quanto già registrato per i mesi di Aprile/Maggio, sono riconducibili alle seguenti motivazioni:
1) La sensibile riduzione dei collegamenti europei effettuati da RYANAIR con l’aeroporto di Trapani;
2) Il clima estivo ancora stranamente poco stabile che ha contraddistinto questi mesi di Giugno-Luglio.
3) La congiuntura economica italiana ed europea sfavorevole allo sviluppo della destinazione turistica.
4) Le mancate attività di promozione della destinazione e programmazione di eventi di attrazione turistica a Trapani.
5) L’assenza dell’elaborazione e dell’applicazione di un Piano Industriale del Turismo che preveda una strategia operativa da parte dei responsabili pubblici e privati (Regione – Provincia – Comuni – Aeroporto – Porto / Operatori Turistici) di reale rilancio e sviluppo della destinazione turistica della Sicilia Occidentale.

Il dato rilevato all’Infopoint di Trapani nel mese di Luglio è davvero preoccupante -39% circa e dovrebbe indurre da subito i soggetti che ne hanno la competenza e la responsabilità a concertare, ricercare ed applicare soluzioni reali per fronteggiare le conseguenze e le grandi diseconomie trasversali per tutta la Sicilia, derivanti dal Trend negativo di perdita dei flussi turistici nella destinazione del trapanese.

Commenti

commenti