Home | News | Attualità | Castellammare: il turismo senza connessione
Castellammare: il turismo senza connessione

Castellammare: il turismo senza connessione

Redazione | 26 marzo 2014 | Attualità, News

 

Ad oggi il problema con la Telecom continua ad esistere. Castellammare non è in linea. Tutta Scopello da Grotticelli in poi non ha linea telefonica. Nonostante la richiesta di intervento fatta al Prefetto e al Sindaco non si hanno ancora notizie.

E’ una situazione assurda, la Telecom non ha dato alcuna comunicazione, i cittadini continuano a pagare le bollette e sono dovuti ricorrere a soluzioni alternative e provvisorie come la  linea Voipe e pos Voipe o GSM, per poter lavorare. Cinzia Plaia presidente dell’associazione albergatori di Castellammare-Scopello ha dichiarato: “penso che sia importante non sentirsi dimenticati e non avere la sensazione di vivere in un posto, a detta di tutti bellissimo, ma fuori dal mondo dei servizi essenziali. Penso che sia doveroso parlare di questa vicenda poichè emblematica di una situazione di abbandono che vede tutti coinvolti, dalle Istituzioni ai privati e che riguarda non solo le linea telefonica ma soprattutto il paesaggio”.

La Telecom si è impegnata pubblicamente più di due mesi fa ad una celere soluzione del problema, ma da allora nessuno ha provveduto al ripristino. Sarebbe un’ottima occasione per migliorare il paesaggio con l’eliminazione della palificazione che in molti casi è ormai pericolante e rischia di causare gravi danni ai civili e provvedere quindi ad un interramento.
“Chiediamo a questo punto – continua Cinzia Plaia – l’interessamento del Sindaco e del Prefetto al fine di istituire un tavolo di lavoro con Telecom, Soprintendenza e proprietari dei terreni interessati dalla palificazione sul quale è intervenuto il furto dei cavi, al fine di ripristinare immediatamente la linea anche in modo provvisorio e di procedere con una definitiva soluzione di interramento dei pali”.

Non si può parlare di turismo e poi abbandonare gli operatori che lavorano onestamente, senza adeguata considerazione che qualsiasi altro territorio avrebbe sicuramente dato vista l’importanza di Scopello come destinazione turistica e ricettiva del comprensorio. Si parla tanto  di turismo e di  sviluppo turistico, ma queste sono solo parole perché poi i fatti non corrispondono alla realtà ed è cosa alquanto strana che la nuova amministrazione e in particolar modo il Sindaco Nicolò Coppola che ha  sempre detto di avere a cuore  i problemi della cittadina del golfo non dia risposte adeguate e non faccia niente per migliorare Castellammare come luogo turistico.

Commenti

commenti