Home | News | Politica (pagina 20)

La provincia di Trapani ottiene 6 deputati (due alcamesi) all’ARS: oltre 10.000 voti Gucciardi e Tranchida

da sinistra in alto: Palmeri, Turano, Gucciardi, Tancredi, Pellegrino, Lo Curto

L’Assemblea Regionale Siciliana, dimagrita di ben 20 deputati su 90, conferma le sue due presenze alcamesi. Valentina Palmeri e Mimmo Turano, infatti, sono stati riconfermati dalle urne a Palazzo dei Normanni. L’esponente del M5S ha raccolto 7.801 voti incrementando parecchio l’ottimo risultato del 2012 mentre il “navigato” UDC ha ottenuto 5.498 preferenze perdendone circa 600 rispetto a cinque anni fa. Turano, componente del listino del neo-presidente Musumeci, è stato comunque determinante a far ottenere il seggio all’UDC in provincia di Trapani. Al posto dell’alcamese entra all’ARS la marsalese Eleonora Lo Curto con 2.178 voti e con un margine su La ... Continua a leggere »

Musumeci succede a Crocetta. Il centro-destra conquista la Regione

nello_musumeci_1_sicilia_lapresse_2017_thumb660x453

Nello Musumeci, nato 62 anni fa a Militello Val di Catania nello stesso comune di Pippo Baudo, già europarlamentare, sottosegretario, presidente della provincia di Catania e presidente della commissione antimafia, è il nuovo presidente della Regione Sicilia. E’ stato eletto con poco meno di 760.000 voti e una percentuale vicinissima al 40%. Ha raccolto qualcosina meno delle liste di centro-destra a lui collegate. Musumeci ha battuto il candidato del Movimento 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, deputato regionale uscente, fermatosi al di sotto del 35%. I pentastellati si consolano con la lista per il rinnovo dell’ARS dove hanno ottenuto un abbondante 27% e ... Continua a leggere »

Astensionismo maggiore del 2012. Gli exit-poll premiano Musumeci ma Cancelleri è vicino

Regione_Palazzo

Meno di un siciliano su due ha deciso di non andare a votare per il rinnovo dell’ARS e per l’elezione del nuovo presidente della Regione Sicilia. L’affluenza alle urne è stata infatti di poco superiore al 46%, un dato ancora più sconfortante rispetto al già scarso 47,42% del 2012. Come era nelle previsioni anche gli exit-poll, a cura di diversi aziende, danno in testa Musumeci davanti a Cancelleri del Movimento 5 Stelle. La forbice fra i due potrebbe arrivare anche al 4% in favore del candidato del centro-destra ma potrebbe anche ridursi notevolmente. L’ex presidente della commissione regionale antimafia e ... Continua a leggere »

A mezzanotte stop alla campagna elettorale: sei alcamesi attendono il responso delle urne

i sei

A due giorni dalle elezioni regionali e a poche ore dallo stop alla campagna elettorale, i sei candidati alcamesi in corsa per il rinnovo dell’ARS hanno esternato il loro pensiero. Vincenzo Abate, avvocato di 36 anni alla sua prima esperienza in politica, in lista con Diventerà Bellissima – Musumeci presidente: “E’ stata una campagna elettorale intensa e piena di incontri emozionanti. Ho colto nei cittadini entusiasmo ma anche prospettive e speranze. Adesso bisogna concretizzare il percorso e questo può avvenire solo con il sostegno e il voto degli elettori. Possiamo davvero trasformare la nostra isola nel luogo migliore in cui ... Continua a leggere »

Castellammare: il comune vince il ricorso, l’EAS dovrà restituire 1.348.000 euro

acqua

L’Ente Acquedotti Siciliani dovrà pagare al comune di Castellammare del Golfo un debito di  un milione e 348 mila euro più gli interessi e le spese di ingiunzione, pari a 4 mila 400 euro circa. 494 mila 430 euro immediatamente e la rimanete parte del debito entro 40 giorni, termine entro il quale l’EAS può presentare opposizione. L’ente da anni non è più in grado di assicurare semplici servizi di manutenzione ordinaria e attività gestionali di varia natura. Per questo il comune castellammarese ha anticipato, da anni, somme per per la gestione, la manutenzione della rete idrica e dell’acquedotto comunale, sostituendosi allo stesso EAS. ... Continua a leggere »

Vincenzo Abate: “D’accordo con il ministro Minniti ma confido nell’onestà dei siciliani”

Vincenzo Abate

“Condivido le preoccupazioni del ministro dell’Interno Minniti e il suo fermo intervento, presso tutte le Prefetture della Sicilia, per scongiurare eventuali rischi di alterazione del libero esercizio di voto e per spronare i presidenti di seggio ad individuare tempestivamente eventuali situazioni sospette”. Lo ha detto l’alcamese Vincenzo Abate, di “Diventerà Bellissima”, che però si dichiara estremamente “fiducioso nell’onestà della maggiorparte dei siciliani. Sono certo – aggiunge Abate – che si farà di tutto per garantire il corretto espletamento del procedimento elettorale”. Il candidato all’ARS di “Diventerà Bellissima” dichiara poi di concordare appieno “da uomo di legge, con il ministro Minniti, nel volere intensificare i ... Continua a leggere »

Giacomo Scala (Sicilia Futura): “Isole minori, serve una legge di mobilità”

Scala Giacomo

“E’ dalla gente e dalle sue necessità che la politica deve ripartire”. Giacomo Scala, candidato all’Ars nella lista Sicilia Futura (Micari Presidente) lo ha ribadito più volte nel corso di questa campagna elettorale. “La centralità dei cittadini, i loro bisogni, la loro quotidianità devono essere le priorità per ogni amministratore degno di questo nome”. Un concetto molto caro a Scala che ha ribadito anche ieri mattina nell’incontro a Trapani con una delegazione di operatori turistici del territorio. Naturalmente votato all’accoglienza e alla ricettività, il territorio trapanese soffre però di mancanza di organizzazione e di programmazione. “Se vogliamo sviluppare il settore ... Continua a leggere »

Pellegrino interviene al seminario “Eventi sismici, stabilità dei suoli, e le costruzioni abusive”

sd

Stefano Pellegrino, candidato capolista di Forza Italia alle elezioni regionali del 5 novembre, è intervenuto in qualità di relatore al seminario dal tema “Eventi sismici e stabilità dei suoli, Ambiente Demanio Forestale (d.d.l. 104) e le costruzioni abusive”, che si è svolto, il 26 ottobre 2017, presso l’Unicusano a Castelvetrano. “L’impegno politico – afferma l’on. Stefano Pellegrino al seminario organizzato dall’Unicusano – è quello di riqualificare il territorio, intervenendo con leggi chiare e semplici che consentano di salvaguardare il nostro meraviglioso territorio. Abbiamo predisposto un piano che consentirà di utilizzare 400.000 ettari di demanio forestale siciliano, 14 riserve naturali e ... Continua a leggere »

Regione: l’ANCI chiede immediatamente i fondi per prorogare i precari dei Comuni

Le prime somme che dalla regione arriveranno ai comuni siciliani dovranno essere quelle necessarie ad assicurare l’ulteriore proroga ai lavoratori precari che, da decenni, lavorano negli enti locali. Lo ha chiesto esplicitamente l’Anci-Sicilia nel corso della conferenza Regione-Autonomie Locali, svoltasi per analizzare i criteri di riparto del fondo per i comuni. Il presidente dell’AnciSicilia, Leoluca Orlando, in rappresentanza della delegazione di sindaci siciliani presenti all’incontro, ha chiesto che, in via prioritaria e immediata, si proceda a mettere in garanzia proprio i precari e poi si proceda successivamente a stabilire i criteri per la spesa corrente. La proposta di riparto già elaborata, secondo i vertici regionali dell’ANCI, ... Continua a leggere »

Forestali precari, la proposta di Salone: “Ricollocare queste figure all’interno dei comuni”

ars

  Ricollocazione intelligente dei lavoratori forestali nei comuni. Lo strumento potrebbe essere un protocollo di intesa tra i Comuni e la Regione. È la soluzione immaginata da Nicola Cristaldi, sindaco di Mazara del Vallo e Francesco Salone candidato all’ARS e presentata nel corso di un incontro con operai forestali presso il comitato elettorale del candidato. L’obiettivo è farli uscire dalla gabbia del precariato e dei turni da 151 giorni, 101 giorni e 78 giorni impiegandoli per la restante parte dell’anno come risorse umane specializzate, nelle aree verdi di competenza dei Comuni e delle Province. In tal modo si avrebbe un ... Continua a leggere »