Home | News | Politica (pagina 10)

Idea impianti pubblicitari: un paio di installazioni per ogni ditta

a sinistra l'ingegnere-capo Venerando Russo

Sono oltre 300 le richieste di installazione di tabelloni pubblicitari già pervenute al comune di Alcamo. Fra queste, oltre 200 sono state inoltrate dalla ditta Average, un’agenzia pubblicitaria di Torino che sta tempestando, con numerosissime istanze, l’intera nazione. Ad Alcamo, però, manca un “piano delle insegne”, lo strumento che regola la materia, e gli operatori non riescono a lavorare da almeno quattro anni. Tutti i tabelloni vennero rimossi nel 2014, dopo il ricorso di un’agenzia pubblicitaria. Restano in piedi soltanto quelli gestiti dal Comune di Alcamo e uno di un’impresa palermitana che rimane attivo sulla SP 55. Gli uffici hanno ... Continua a leggere »

Altri crolli a Calatubo: i volontari urlano, il Comune tace

pronta

Poche decine di euro avrebbero evitato i nuovi crolli verificatisi, pochi giorni fa, all’interno del Castello di Calatubo. E’ infatti crollato il tetto del corridoio interno al piano nobile. Sarebbero bastati alcuni puntali, del costo di circa 5 euro ciascuno, ad evitare che le pietre piombassero a terra. Oramai il castello è divenuto un vero e proprio rudere. Sempre più difficile appare il suo recupero o almeno il consolidamento e la messa in sicurezza di ciò che rimane. L’associazione “Salviamo il castello di Calatubo”, però, non demorde e, al contempo, non si capacita perché il comune di Alcamo non si sia attivato dopo ... Continua a leggere »

Il vecchio e “dimenticato” regolamento salva le società sportive. Ora scricchiolano i conti del Comune

Stadio-Catella

Serrate delle società sportive che non hanno più pagato e quindi utilizzato gli impianti sportivi, marea di polemiche sui social, battaglia in consiglio comunale, duro faccia a faccia fra amministratori e Consulta dello Sport. Tutto per nulla o forse proprio per far riesumare un comma del regolamento del 2004, ancora in vigore, che potrebbe salvare l’immediato futuro del mondo sportivo. Dopo la baraonda causata dagli esorbitanti aumenti delle tariffe per l’uso degli impianti sportivi, è spuntato quindi dal nulla il vecchio regolamento comunale che, adesso, alleggerirà il salasso economico per le associazioni sportive ma andrà anche a inficiare i conteggi fatti ... Continua a leggere »

Agricoltura. M5S all’Ars: Assessore Bandiera utilizzi graduatoria esistente del 4.2 del PSR

Agricoltura

“In un periodo di grave crisi del settore agricolo siciliano, l’assessore all’agricoltura Edy Bandiera dia risposte certe alle aziende che si sono avvalse del PSR Sicilia 14/20. La Regione preveda lo scorrimento della graduatoria della sottomisura 4.2 per le quasi 120 istanze ritenute ammissibili, dato che superando la dotazione di 70 milioni di euro, rischiano di rimanere fuori da quel bando”. A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Luigi Sunseri che, con una mozione indirizzata all’assessorato regionale all’agricoltura, impegna il governo Musumeci a far scorrere la graduatoria della sottomisura 4.2 del PSR Sicilia 2014-2020, per dare risposte ... Continua a leggere »

Rincaro tariffe: sospendono le attività la pallamano e uno dei centri minibasket più rinomati della Sicilia

PalaTreSanti

L’originaria proposta di aumento delle tariffe di utilizzazione degli impianti sportivi è stata abbattuta, dal consiglio comunale su emendamento di Gino Pitò (ABC), del 30% ma l’impennata rimane vertiginosa e insostenibile dalle asfittiche casse delle associazioni sportive alcamesi. L’ultima e inattesa novità, l’entrata in vigore delle nuove tariffe fin dal mese in corso, ha spiazzato del tutto il mondo alcamese dello sport che ha convocato d’urgenza una seduta della Consulta dello Sport per domani pomeriggio alle ore 16. Due società, intanto, hanno già preso drastiche decisioni. La TH Alcamo, sodalizio da sempre votato alla pallamano e la cui prima squadra ... Continua a leggere »

Approvata in consiglio comunale la riduzione della Tari per le famiglie in difficoltà

scurto

Il Consiglio Comunale alcamese ha approvato nella seduta di martedì 27 marzo una riduzione del 50% della tassa sui rifiuti (TARI) per le famiglie più in difficoltà, con ISEE sotto i 10 mila euro. Si ricorda che L’ISEE è l’indicatore che serve per valutare e confrontare la situazione economica dei nuclei familiari che intendono appunto richiedere una prestazione sociale agevolata. La proposta della riduzione della TARI è di iniziativa dell’assessore all’economia del Comune di Alcamo, Roberto Scurto che, nel merito asserisce ”la riduzione della TARI ha avuto, fin da subito, il parere favorevole della II Commissione Consiliare ed anche in sede ... Continua a leggere »

Castellammare, rifiuti: diminuite le tariffe del 4%

presidenza e giunta

  L’approvazione del piano economico finanziario che quest’anno costa oltre duecentomila euro meno per il servizio rifiuti e una rimodulazione delle tariffe: lo ha deliberato il consiglio comunale che questa mattina ha votato il Pef all’unanimità dei presenti, cioè 16 consiglieri, chiedendo un taglio lineare su tutte le utenze con un emendamento, presentato dai consiglieri di minoranza Giuseppe Fausto e Giuseppe Norfo, votato all’unanimità.  “Quest’anno ci sarà un risparmio che si aggira sul 4-5%. Le nuove tariffe sui rifiuti sono state diminuite grazie ad alcuni fattori come l’affidamento diretto del servizio di raccolta e smaltimento che lo scorso anno ha consentito di risparmiare –affermano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore al ... Continua a leggere »

Impianti sportivi, aumenti fino al 500%. Le società rischiano di chiudere

22310659_10213224435877298_2485469825497193675_n-660x330

Stangata senza precedenti per le società sportive alcamesi di tutte le discipline. Per utilizzare campi da calcio e palestre di proprietà del comune di Alcamo dovranno fare i conti con aumenti mesi fra il 400 e il 500%. Si tratta ancora di una proposta, quella della giunta Suriname, che può ancora essere modificata dal consiglio comunale. Di tali nuove tariffe non ne era a conoscenza la nuova Consulta dello Sport presieduta da Franco D’angelo. Ma entriamo nel merito dei rincari stratosferici proposti dall’amministrazione comunale anche per rispondere alla “tirata d’orecchie” arrivata dalla Corte dei Conti. Un’ora al “Palatresanti” costava 3 ... Continua a leggere »

Teatro “Cielo d’Alcamo”, il Comune chiede 300 euro per concederlo. E manca il riscaldamento!

Teatro

Chi volesse proporre uno spettacolo al teatro “Cielo d’Alcamo”, se il consiglio comunale approvasse le nuove tariffe proposte dalla giunta Surdi, dovrà scucire 600 euro . L’affitto della struttura, come suggerito dalla Corte dei Conti, sarà infatti a pagamento: l’esecutivo comunale ha proposto 300 euro. Altrettanto bisognerà aggiungere per il servizio antincendio, obbligatorio, operato dai vigili del fuoco. In un periodo di grande crisi economica, la mazzata a compagnie teatrali e produttori appare eccessiva, anche più fuori luogo della concessione a costo zero. Ma gli esborsi per chi volesse proporre spettacoli o concerti crescerà ulteriormente nei mesi freddi. Il “Cielo d’Alcamo”, infatti, ha ... Continua a leggere »

Alberi a rischio in via Spirito Santo, colpa dell’heterobasidion annosum

alla

Si chiama “heterobasidion annosum” ed è un fungo che sta mettendo a serio rischio la staticità dei vecchi alberi appartenenti al verde pubblico cittadino di Alcamo, soprattutto quelli che si trovano in via Spirito Santo (SP 55), nel tratto di strada fra i due cimiteri. Il fungo provoca indebolimento delle radici e marciume interno al tronco. Probabilmente per questo, oltre che per le poderose raffiche di vento e per le abbondanti piogge, un albero è crollato al suolo, martedì mattina, nei pressi della rotatoria con via San Leonardo. Per fortuna nessun danno a cose e persone. Il “nemico” viene monitorato ... Continua a leggere »