Home | News | Politica

Rinviato a giudizio, Salone non si ricandida ma resta al fianco di Tranchida

salone

Eletto nel 2012 al consiglio comunale di Trapani con quasi 800 voti, l’ex pupillo di Mimmo Fazio è stato rinviato a giudizio per un fittizio rapporto di lavoro che gli avrebbe consentito di ottenere rimborsi illeciti dal comune di Trapani. L’ex consigliere del PdL era stato raggiunto da un avviso di garanzia, assieme ad altri tre rappresentanti del massimo consesso civico, nell’agosto del 2017. Adesso è arrivato il rinvio a giudizio disposto dal Gip Cersosimo del tribunale di Trapani. Immediata è giunta la decisione di Salone “nel rispetto della città e della lealtà verso i miei elettori”, si legge in ... Continua a leggere »

Il deputato M5S alcamese Lombardo in commissione Agricoltura della Camera

lombardo in commsione primo a sx

Farà parte della commissione Agricoltura della Camera il deputato M5S di Alcamo, Antonio Lombardo. “Sono orgoglioso – dice – di essere entrato a far parte di questa importante commissione, atteso che il nostro territorio è a fortissima vocazione agricola. Adesso inizia il vero lavoro, mi propongo di portare sui tavoli istituzionali gran parte dei problemi di questo fondamentale settore, nella speranza di contribuire a trovarne la soluzione. A breve comincerò ad effettuare degli incontri con imprenditori agricoli, associazioni di categoria e con tutti i soggetti che operano in questo comparto”.   Continua a leggere »

San Vito Lo Capo. M5S: Progetto porto, mega speculazione edilizia. La Regione non dia le autorizzazioni

sanvito

“Altro che porto turistico. Quello che si prospetterebbe per San Vito Lo Capo è una vera e propria immensa speculazione edilizia con migliaia di metri cubi di cemento, parcheggi hotel e piscine con l’avallo della Regione Siciliana. Si tratterebbe di un mostro ambientale e socioeconomico Non è accettabile che prevalga, con il benestare del governo Musumeci, un interesse privato a discapito del paesaggio, del libero godimento del mare e delle attività economiche preesistenti”. A dichiararlo sono i deputati del Movimento 5 Stelle all’Ars Valentina Palmeri, vice presidente della Commissione Ambiente a Palazzo dei Normanni e Giampiero Trizzino, già presidente della ... Continua a leggere »

Manovre verso le elezioni: a Castellammare il centro-destra si fa in tre

Comune-Castellammare-del-Golfo

Mancano poco meno di due mesi alle elezioni amministrative del 10 giugno prossimo ed a Castellammare del Golfo, come in tutti i comuni dove si vota, gli ambienti politici sono in grande fermento. Mentre “CambiaMenti” e Movimento 5 Stelle stanno affilando le armi, nel centrodestra nascono almeno tre strade diverse. La prima a lanciarsi è stata quella di “Idea Sicilia”, il movimento politico dell’ex rettore Roberto Lagalla, attualmente assessore regionale. Il gruppo vorrebbe candidare a sindaco Franco D’Angelo, imprenditore di 64 anni, presidente del Castellammare calcio negli anni ’90. Sempre fra le file del centro-destra è nata “Area Comune” che ... Continua a leggere »

Rifugio Sanitario Canino finalmente operativo dopo le polemiche. Ospitata già una decina di animali

TRE NOCI

E’ finalmente operativo il Rifugio Sanitario Canino di Alcamo, sito in contrada Tre Noci in un terreno  confiscato alla mafia. La struttura, che sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 11.00, era finita in un’indagine a causa di una denuncia dell’ex consigliere comunale Alessandro Calvaruso. Il politico aveva denunciato la presenza di cani, nel rifugio, quando il cantiere era ancora aperto. Il servizio prevede la possibilità di ospitare circa 30 cani. da 30 giorni a un massimo di 60, per il tempo necessario alla cura o alla sterilizzazione, per poi destinarli alle adozioni oppure alla ... Continua a leggere »

Processo “Spese pazze” all’Ars, i chiarimenti di Marrocco

livio marrocco-2

Si è tenuta ieri mattina l’udienza del processo di primo grado sulle “spese pazze” contro i capigruppo della XV legislatura dei Gruppi Parlamentari. Insieme ad altri, oggi è stato esaminato anche Livio Marrocco, capogruppo all’Ars di Futuro e Libertà ai tempi della contestazione. “Ho chiarito, penso in maniera esaustiva, davanti al Collegio giudicante i fatti oggetto di contestazione, dice Marrocco in un comunicato. Dei 5.000 euro circa che mi vengono contestati solo 1.000 euro fanno riferimento alla gestione del Gruppo Parlamentare. In due anni e mezzo, infatti, in cui ho gestito quasi 2 milioni di euro, mi è stato contestato un bonifico effettuato a ... Continua a leggere »

Idea impianti pubblicitari: un paio di installazioni per ogni ditta

a sinistra l'ingegnere-capo Venerando Russo

Sono oltre 300 le richieste di installazione di tabelloni pubblicitari già pervenute al comune di Alcamo. Fra queste, oltre 200 sono state inoltrate dalla ditta Average, un’agenzia pubblicitaria di Torino che sta tempestando, con numerosissime istanze, l’intera nazione. Ad Alcamo, però, manca un “piano delle insegne”, lo strumento che regola la materia, e gli operatori non riescono a lavorare da almeno quattro anni. Tutti i tabelloni vennero rimossi nel 2014, dopo il ricorso di un’agenzia pubblicitaria. Restano in piedi soltanto quelli gestiti dal Comune di Alcamo e uno di un’impresa palermitana che rimane attivo sulla SP 55. Gli uffici hanno ... Continua a leggere »

Altri crolli a Calatubo: i volontari urlano, il Comune tace

pronta

Poche decine di euro avrebbero evitato i nuovi crolli verificatisi, pochi giorni fa, all’interno del Castello di Calatubo. E’ infatti crollato il tetto del corridoio interno al piano nobile. Sarebbero bastati alcuni puntali, del costo di circa 5 euro ciascuno, ad evitare che le pietre piombassero a terra. Oramai il castello è divenuto un vero e proprio rudere. Sempre più difficile appare il suo recupero o almeno il consolidamento e la messa in sicurezza di ciò che rimane. L’associazione “Salviamo il castello di Calatubo”, però, non demorde e, al contempo, non si capacita perché il comune di Alcamo non si sia attivato dopo ... Continua a leggere »

Il vecchio e “dimenticato” regolamento salva le società sportive. Ora scricchiolano i conti del Comune

Stadio-Catella

Serrate delle società sportive che non hanno più pagato e quindi utilizzato gli impianti sportivi, marea di polemiche sui social, battaglia in consiglio comunale, duro faccia a faccia fra amministratori e Consulta dello Sport. Tutto per nulla o forse proprio per far riesumare un comma del regolamento del 2004, ancora in vigore, che potrebbe salvare l’immediato futuro del mondo sportivo. Dopo la baraonda causata dagli esorbitanti aumenti delle tariffe per l’uso degli impianti sportivi, è spuntato quindi dal nulla il vecchio regolamento comunale che, adesso, alleggerirà il salasso economico per le associazioni sportive ma andrà anche a inficiare i conteggi fatti ... Continua a leggere »

Agricoltura. M5S all’Ars: Assessore Bandiera utilizzi graduatoria esistente del 4.2 del PSR

Agricoltura

“In un periodo di grave crisi del settore agricolo siciliano, l’assessore all’agricoltura Edy Bandiera dia risposte certe alle aziende che si sono avvalse del PSR Sicilia 14/20. La Regione preveda lo scorrimento della graduatoria della sottomisura 4.2 per le quasi 120 istanze ritenute ammissibili, dato che superando la dotazione di 70 milioni di euro, rischiano di rimanere fuori da quel bando”. A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Luigi Sunseri che, con una mozione indirizzata all’assessorato regionale all’agricoltura, impegna il governo Musumeci a far scorrere la graduatoria della sottomisura 4.2 del PSR Sicilia 2014-2020, per dare risposte ... Continua a leggere »