Home | News | Cronaca (pagina 70)

Svincolo autostradale al buio da sei anni. All’ANAS mancano pure i progetti

svincolo

E’ stata particolarmente benevola, il deputato regionale Valentina Palmeri, nel far risalire a circa un biennio i rischi per gli automobilisti a causa del non funzionamento dell’illuminazione all’uscita di Alcamo Est, sull’autostrada A/29. Lo svincolo autostradale, infatti, è al buio da almeno cinque anni tant’è che l’ex sindaco Giacomo Scala, in carica fino al 2012, aveva prodotto una vasta corrispondenza con gli uffici competenti dell’ANAS per chiedere il ripristino dell’illuminazione. Anche Sebastiano Bonventre, primo cittadino succeduto a Scala, aveva incontrato i dirigenti ANAS, a Roma, per chiedere lumi sul collegamento fra le statali 113 e 187 e anche per sollecitare il ripristino ... Continua a leggere »

Camion si ribalta allo svincolo della SS 113 in direzione Alcamo

IMG_3234

Un camion si è ribaltato intorno alle ore 13.00 nei pressi di Contrada Sasi ad Alcamo. Il mezzo trasportava calcestruzzo e viaggiava sulla SS 113 in direzione Alcamo. Probabilmente la causa del ribaltamento del mezzo è stata l’alta velocità, il camion stava infatti percorrendo il curvone di ingresso per Alcamo che collega appunto la statale. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco e i vigili urbani: la cabina è stata rimossa dopo circa un’ora di lavori, mentre il rimorchio ostruisce ancora il passaggio causando non pochi disagi al traffico. Continua a leggere »

Parlano otto imprenditori: i carabinieri decapitano la mafia corleonese

cc corleone

Dodici ordini di custodia cautelare in carcere, cinque dei quali a carico di persone già in cella, e due uomini sottoposti alla libertà vigilata per due anni ciascuno perché stavano progettando un omicidio. Questo il bilancio del nuovo colpo alla mafia di Corleone, inferto dai carabinieri su richiesta della procura distrettuale. L’operazione “Grande Passo 4”, nata dalle indagini del nucleo investigativo di Monreale e dalla compagnia dei carabinieri di Corleone, è scaturita grazie al racconto di otto imprenditori che anno ammesso di aver pagato il pizzo alla mafia. Il blitz, che ha portato agli arresti per estorsione e danneggiamento, è stato messo a ... Continua a leggere »

Altro raid al parco sub-urbano. “Adesso servono punizioni esemplari”, dice Gervasi

danni

Ancora un raid vandalico al parco sub-urbano “San Francesco”, il polmone verde che sorge, ad Alcamo, sotto il bastione di piazza Bagolino. Sono stati distrutti diversi giochi per bambini (scivoli, altalene, dondoli), gettati all’aria bidoni per la spazzatura e transenne, distrutta l’elegante recinzione in legno dei viali. “Sono davvero amareggiato e incredulo – ha detto Gianni Gervasi, presidente della Laurus, associazione che gestisce il parco – per quanto accaduto. Stavolta credo sia davvero obbligatorio dare una lezione esemplare ai responsabili e affidarli alla giustizia”. Altri radi erano stati effettuati, negli ultimi tempi, al parco sub-urbano di Alcamo. Il più clamoroso quello ... Continua a leggere »

Giovane arrestato a Terrasini: stava smontando una moto rubata un anno fa

SONY DSC

Nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dei reati contro il patrimonio ed in particolare dell’occulta filiera della ricettazione dei proventi di furti e rapine i Carabinieri della Stazione di Cinisi hanno tratto in arresto Adrian Ionut Calin, cittadino romeno di 27 anni. Dopo diversi servizi di osservazione, i carabinieri avevano notato alcuni movimenti sospetti nei pressi di un magazzino nel limitrofo comune di Terrasini, risultato essere in uso al giovane romeno. Nella serata di ieri è scattato il blitz. All’interno del locale veniva trovata una officina utilizzata per scopi illeciti. Il rumeno è stato sorpreso mentre era intento ad effettuare ... Continua a leggere »

“Tragicomico” ad Alcamo: non cominciano ancora i lavori al plesso “Pirandello”

scuola

Annunciato come imminente, il 2 settembre scorso, dal sindaco Domenico Surdi, a tutt’oggi è ancora al palo l’avvio dei lavori al plesso scolastico “Pirandello” che accoglie classi di scuola elementare e scuola materna e che dipende dall’istituto comprensivo “Pietro Maria Rocca”. La ditta incaricata, la “Nicolosi Costruzioni”, non riesce ancora a risolvere un problema legato alla certificazione DURC e causato, a quanto pare, da un mero errore commesso dagli uffici competenti. Una vicenda quasi “tragicomica”. Più di 100 alunni della scuola elementare stanno subendo i disagi del turno pomeridiano, ospitati dal circolo didattico “San Giovanni Bosco” che ha dato la sua disponibilità fino ... Continua a leggere »

E’ alcamese l’anziano arrestato a Marsala: voleva vendicarsi del “malocchio”

armi delitto

E’ un alcamese di 79 anni, Mariano Impellizzeri, residente a Marsala, l’uomo che ieri mattina, in contrada Madonna Cava di Bufalata, ha accoltellato un uomo di 89 anni (R.G.) e la figlia di 57 (G.S.C.). L’aggressione, con un coltello lungo oltre 15 centimetri, avrebbe le sue radici in vecchie “fatture” e nel “malocchio” che un parente della vittima avrebbe addossato alla moglie dell’aggressore, causandole sfortune e malattie. L’anziano alcamese, alla vista dei carabinieri, ha cercato di fuggire ma è stato subito bloccato dal figlio della donna. Poi l’arrivo dei militari ai quali alcune persone lo hanno indicato come autore delle coltellate. ... Continua a leggere »

Rapporti fra Comune e “Vela Latina”: sei avvisi di garanzia. Indagato anche il sindaco Pagoto

pagoto

“Massima serenità e piena fiducia nell’operato della magistratura, convinto della mia correttezza formale e sostanziale. Fare il sindaco vuol dire anche incorrere in situazioni del genere, dovendo assumere responsabilità quotidiane. Confido che la vicenda possa definirsi in breve tempo possibile. Lo ha detto il sindaco di Favignana, Giusppe Pagoto, raggiunto da un avviso di garanzia. Stessa sorte è toccata anche all’ingegnere capo Pietro Vella, il geometra Leonardo Santamaria, il funzionario Girolamo Manuguerra e i rappresentanti dell’associazione Vela Latina, Vito Basciano e il finanziere Tonino Sposito. Il primo cittadino Pagoto e Manuguerra sono indagati per abuso d’ufficio, Vella e Santamaria di falso, Sposito e Basciano per truffa. ... Continua a leggere »

Calatafimi: droga e denaro in casa. Arrestato un trentacinquenne

Buglisi e droga

Soldi in contanti, nove dosi di cocaina e 11 grammi di marijuana rinvenuti nella sua abitazione. Così i carabinieri della stazione di Calatafimi/Segesta, comandati dal maresciallo capo Giuseppe De Rosa, hanno tratto in arresto Vito Buglisi, 35 anni. Attorno alle 4 del mattino i militari hanno fatto irruzione, di sorpresa, all’interno dell’abitazione del Buglisi che, colto alla sprovvista, ha tentato invano di disfarsi della cocaina in suo possesso gettandola nello scarico del lavabo del bagno. I carabinieri all’interno della casa, oltre alla droga, hanno rinvenuto e posto sotto sequestro anche due bilancini di precisione utilizzati per la suddivisione in dosi dello stupefacente. A Vito Buglisi, ... Continua a leggere »

Piccolo spaccio della droga: un arresto a Castelvetrano

droga

I carabinieri lo stavano bloccando in strada ma lui è fuggito verso casa per cercare di nascondere la droga in suo possesso e di liberarsi di altro stupefacente, lanciandolo dalla finestra del bagno. Ma nulla è sfuggito ai carabinieri del NORM di Castelvetrano. E’quindi stato arrestato un giovane di 29 anni, R.P., operaio, già noto alle forze dell’ordine. Durante la perquisizione nella sua abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto 50 grammi di cocaina, già suddivisa in due sacchetti di plastica; 55 grammi di hashish; un bilancino di precisione ; un flacone di metadone. Il giovane castelvetranese è stato quindi sottoposto agli arresti domiciliari. Proseguono però le ... Continua a leggere »