Home | News | Cronaca (pagina 30)

Troppi rischi: l’Autorità Marittima di Terrasini vieta il transito nella zona portuale

Niente più circolazione di veicoli nell’ambito portuale di Cinisi-Terrasini. La decisione, a circa tre anni dall’apertura al traffico veicolare delle aree portuali, è stata disposta dall’Autorità Marittima di Terrasini da via delle Capitanerie di Porto e fino a piazza Scalo. Il provvedimento scaturisce dalla situazione di pericolosità delle aree in questione, dal proliferare di abbandono incontrollato di rifiuti, dall’elevato traffico veicolare nei giorni festivi e da un parcheggio “selvaggio” per gli utenti del mare e dei locali notturni. La mancanza di una carreggiata idonea, di guardrail, di dissuasori e di segnaletica verticale e orizzontale ha portato l’Autorità Marittima a questa sofferta ... Continua a leggere »

Fazio torna in libertà ma non potrà fare il parlamentare. Per lui divieto di dimora a Palermo

Fazio con Salone, "suo" consigliere comunale

Potrà riprendere la sua campagna elettorale ma non potrà mettere piede a Palermo dove ha sede l’ARS. Mimmo Fazio ottiene infatti la revoca degli arresti domiciliari, dopo un lungo interrogatorio, ma subisce il divieto di dimora nel capoluogo isolano. Il deputato regionale, in corsa per la poltrona di sindaco di Trapani, era finito agli arresti domiciliari il 19 maggio, con l’accusa di corruzione, nell’ambito di una inchiesta sui trasporti marittimi che aveva portato in carcere l’armatore Ettore Morace e ai domiciliari il consulente della regione, Giuseppe Montalto. Con la decisione del gip Brugnone, resta tale la sospensione dall’ARS, a decorrere ... Continua a leggere »

E’ Partinico la “Medellin” d’Europa: scoperte quasi 550 piante di droga. Un arresto dei carabinieri

PIANTAGIONE 1 (1)

Coltivazione illecita di stupefacenti e furto di energia elettrica. Esattamente con le stesse accuse comminate ieri dai finanzieri a un uomo di Partinico, coltivatore di 116 piante di cannabis indica, i carabinieri hanno arrestato oggi un pregiudicato partinicese di 34 anni. In manette è finito Alessandro Lo Cacciato. I carabinieri, in un terreno utilizzato dall’uomo, in Contrada Albachiara, hanno rinvenuto 425 piante di cannabis, di altezza varia, coltivate in vasi di plastica all’interno di una serra artigianale dotata di illuminazione funzionale al processo di coltura. I militari dell’Arma hanno anche constatato che il locale era alimentato tramite allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. ... Continua a leggere »

Malasanità ad Alcamo: procedimento disciplinare per il chirurgo che aveva operato il seno sbagliato

intervento-seno-1-660x330

Non si dice chiaramente che c’è stato un grossolano errore ma la relazione della commissione d’indagine parla di “alcune carenze durante il percorso clinico-terapeutico-assistenziale” nei confronti di una donna balestratese operata, lo scorso 3 maggio, all’ospedale di Alcamo. In altre parole la commissione, composta da tre chirurghi, non ha smentito che ci sia stato un errore nell’operare la paziente alla mammella sinistra piuttosto che a quella destra aggredita, da tempo, da un grosso nodulo. Alla luce di tali considerazioni è stato avviato un procedimento disciplinare nei confronti del chirurgo alcamese A.L. in servizio al reparto di chirurgia generale del “San ... Continua a leggere »

Mattarella scrive a Gulotta: “Troppi impegni, niente udienza privata ma plauso al comportamento dell’uomo”

In poco più di quattro mesi la petizione pubblicata su change.org ha raggiunto quasi 6.500 sottoscrizioni. Anche per questo la Presidenza della Repubblica ha deciso di scrivere a Giuseppe Gulotta, l’alcamese ingiustamente detenuto, per oltre 20 anni, perché ritenuto colpevole della strage di Alcamo Marina. Nella lettera la segreteria del Capo dello Stato sottolinea l’ingiusta detenzione, fa riferimento alla raccolta firme on line arrivata a 6.374 in cui si chiede un incontro tra Gulotta-Mattarella, sottolinea il “sincero apprezzamento” per la condotta che l’uomo ha tenuto in tutti questi anni e per la “serena fiducia nella giustizia” mostrata, nonostante tutto. Proprio queste ultime ... Continua a leggere »

Coltivazione di droga a Partinico con sofisticati impianti termoventilati. Un incensurato finisce ai domiciliari

Coltivava oltre 100 piantine di canapa indiana all’interno di un magazzino utilizzando abusivamente la corrente elettrica. La Guardia di Finanza, però, lo ha scoperto ed è finito agli arresti domiciliari. E’ accaduto a Partinico dove la fiamme gialle hanno arrestato un incensurato, M.G., in flagranza di reato, mentre era intento ad accudire la piantagione di droga, in un magazzino di sua proprietà, illuminata attraverso un allaccio abusivo alla rete elettrica. Nel corso della perquisizione del magazzino, i finanzieri hanno individuato una botola di accesso a due locali nascosti e interrati, ai quali si poteva accedere attraverso delle scale estensibili, ove sono ... Continua a leggere »

Vigili urbani: Comune e COBAS ai ferri corti. Sciopero confermato e possibile messa in mora

ops

Fumata assolutamente nera nell’incontro di “raffreddamento”, fra i COBAS della polizia municipale e il comune di Alcamo. Un nulla di fatto che non soltanto riconferma lo sciopero per il 21 giugno, festa patronale, ma spinge il sindacato a mettere in mora l’amministrazione comunale. In una nota sottoscritta dal coordinatore comunale COBAS Pubblico Impiego, Ignazio Calvaruso, il nuovo confronto ha registrato la “totale chiusura da parte datoriale (il comune di Alcamo ndr) sulle questioni oggetto della proclamazione dello sciopero” dei vigili urbani. Nessuna apertura, quindi, sulla possibilità di astenersi dal lavoro nelle giornate festive infrasettimanali né sul riconoscimento, in tali evenienze, di ... Continua a leggere »

Castellammare, tratto in arresto per furto aggravato un pregiudicato palermitano

CATANZARO FRANCESCO PAOLO

Nella prima mattinata di domenica 28 maggio il personale della Sezione Investigativa del Commissariato di Castellammare del Golfo ha tratto in arresto Francesco Paolo Catanzaro, classe 1980, pluripregiudicato palermitano, in esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Trapani. In data 14 gennaio 2017 la polizia era intervenuto nel centralissimo Corso Garibaldi per una segnalazione di furto. Le indagini successivamente condotte dal personale della Sezione Investigativa e di Polizia Scientifica hanno condotto al palermitano Francesco Paolo Catanzaro, gravato da numerosi precedenti per reati quali ricettazione, furto aggravato, porto abusivo di armi e possesso ingiustificato di chiavi alterate e ... Continua a leggere »

Droga dalla Kalsa a Partinico passando dal territorio jatino: 13 arresti di polizia e carabinieri

Duro colpo al traffico di droga che, dalla Kalsa di Palermo, giungeva fino a Partinico passando da San Giuseppe Jato e Montelepre. A infliggerlo, con 13 arresti, polizia e carabinieri in un’operazione congiunta. Nel mirino degli investigatori è finito il lucroso spaccio che, a partire dal quartiere della Kalsa, inondava di droga le strade di altri storici quartieri come Brancaccio, Bonagia, Arenella, Zen, fino ad arrivare a San Giuseppe Jato, Partinico, Montelepre e Altavilla Milicia. Le indagini condotte dai poliziotti del commissariato “Oreto-Stazione” hanno registrato un’attività di spaccio particolarmente dinamica con vorticosi spostamenti di numerosi indagati che effettuavano anche “consegne a ... Continua a leggere »

Fugge all’alt della polizia in pieno giorno e scatta l’inseguimento. Arrestato un pregiudicato con 500 grammi di droga

DEL GIUDICE Michele

Non si ferma all’alt intimatogli dai poliziotti in contrada Gammara, sulla SP 47, e anzi accelera a bordo della sua autovettura. Scatta quindi l’inseguimento, a metà pomeriggio, che si conclude in via Ruisi, nei pressi del “villaggio regionale”. E’ accaduto ieri ad Alcamo, intorno alle 17.30, quando una pattuglia della polizia ha riconosciuto Michele Del Giudice, pregiudicato alcamese noto alle forze dell’ordine anche per non avere mai conseguito la patente di guida. Il giovane alcamese di 26 anni, con precedenti per furto, rapina, ricettazione e scippi, ha risposto con la fuga all’alt degli agenti. Durante la folle corsa il pregiudicato ... Continua a leggere »