Home | News | Cronaca (pagina 28)

Assalti ai bancomat di Balestrate, Borgetto e Partinico: denunciati due giovani

alla

Avevano preso di mira diversi sportelli bancomati per cercare di rubarne le banconote. E’ accaduto a parecchie filiali e agenzie disseminati fra Balestrate, Borgetto e Partinico. Gli assalti, complessivamente, avrebbero prodotto poco più di 5.000 euro. Le minuziose indagini dei carabinieri hanno adesso portato alla denuncia a piede libero di un disoccupato trentenne di una giovane studentessa di appena 19 anni. Gli uomini dell’Arma sono riusciti a rintracciare i due “assalitori di bancomat” servendosi dell’ausilio di alcune telecamere dei sistemi di videosorveglianza delle banche, di privati o attività commerciali, e dei classici pedinamenti e appostamenti. Continua a leggere »

Campobello di Mazara, individuato l’aggressore del cimitero

cimitero2

Lo scorso 17 novembre, presso il cimitero di Campobello di Mazara, un uomo ha avvicinato una giovane donna con il pretesto di chiedere una sigaretta e le ha afferrato il braccio toccandole il seno e tentando di baciarla. Al rifiuto della giovane l’uomo l’ha minacciata con un coltello. Solo le urla della vittima sono riuscite a mettere in fuga l’aggressore. I carabinieri, grazie ad alcuni video delle telecamere di sicurezza lungo il percorso di fuga, sono riusciti ad individuare l’uomo di cui si conoscono soltanto le iniziali (M.C.).  L’Autorità Giudiziaria di Marsala, condividendo le risultanze investigative dei militari dell’Arma, ha convalidato ... Continua a leggere »

E’ dell’operaio scomparso il cadavere ritrovato a Selinunte

cadavere_lodi_1

È di Paolo Giovanni Privitera il cadavere ritrovato nel pomeriggio del 4 novembre alla foce del fiume Belice, a Selinunte, nella zona del ponte di ferro. L’operaio 50enne di Castelvetrano era scomparso alla fine dello scorso mese di ottobre. Lo conferma il risultato dell’esame del Dna effettuato della polizia scientifica dopo le insistenze della famiglia. Difficile il riconoscimento della salma a causa della lunga permanenza in acqua. L’indagine sul decesso di Privitera, condotta dagli agenti del Commissariato rimane per ora aperta in attesa delle risultanze degli esami tossicologici eseguiti nel corso dell’autopsia che è stata effettuata lo scorso 8 novembre e ... Continua a leggere »

Violenze domestiche e vessazioni: divieto di avvicinamento all’ex moglie

cal e pol

Una lunga storia di vessazioni, violenze fisiche e psichiche, consumatasi all’interno delle mura domestiche, ha avuto ieri un importante epilogo. Aurelio Di Gaetano, 48enne di Calatafimi, non potrà può avvicinarsi ai luoghi frequentati dall’ex moglie. Il provvedimento è stato adottato, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Trapani, dai poliziotti del commissariato di Alcamo nei confronti del calatafimese, pregiudicato per reati contro il patrimonio e recentemente deferito all’Autorità Giudiziaria per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e sequestro di persona. Le indagini che hanno portato al divieto di avvicinamento sono scaturite dalla denuncia sporta dalla ex moglie, ... Continua a leggere »

Marettimo: l’impegno e le ricerche di due carabinieri salvano una turista dispersa

pronta

E’ durata alcuni giorni l’apprensione, a Marettimo, per la turista inglese Sheila Christine Gent, 72 anni, scomparsa dopo il suo arrivo nell’isola durante le sue consuete passeggiate lungo gli impervi sentieri della montagna e in mezzo ai fitti boschi della zona. I carabinieri di Marettimo, infatti, hanno setacciato l’isola a partire dal residence dove la donna alloggiava per poi portarsi nella zona in cui per l’ultima volta era stata vista la turista inglese. Da qui i militi dell’Arma si sono addentrati sui sentieri e perlustrato le zone di “Praia di Rutti”, “Punta Sdirrupatu”, “Praia Nacchi” e “Punta Bassano”. La donna, ... Continua a leggere »

La “Casa degli Orrori” è la comunità alloggio “Rosanna”. Ecco i nomi degli arrestati

La “Casa degli Orrori” è una delle comunità alloggio più rinomate del territorio trapanese. Inoltre le rette versate dai familiari degli ospiti sono particolarmente costose, fra le più care del settore. La struttura dove si verificavano quotidianamente maltrattamenti e violenze anche su novantenni, è la comunità alloggio per anziani “Rosanna” che si fregia anche della denominazione Centro Europeo Recupero Neurologico  Infermi. Adesso, dopo i particolari sulle indagini e sulle vicende disumane che si verificavano all’interno della struttura castellammarese di via Segesta, sono venuti fuori anche i nomi degli arrestati. Si tratta di due donne castellammaresi, Rosanna Galati otto e Anna ... Continua a leggere »

Da “casa di riposo” a “Casa degli Orrori”: i carabinieri arrestano 4 operatori a Castellammare del Golfo

Uno schiaffo a un'anziana ospite

  Violenze quotidiane e minacce ai danni di anziani, spesso ammalati, ai danni di alcuni ospiti di una casa di riposo che sorge in via Segesta, a Castellammare del Golfo. I carabinieri sono però riusciti a porre fino a questo “calvario” arrestando tre donne, due castellammaresi e una di Alcamo, e un uomo di Castellammare. I quattro sono accusati di sequestro di persona aggravato in concorso, violenza privata pluriaggravata continuata in concorso e maltrattamenti aggravati contro familiari e conviventi in concorso. La casa di riposo è stata anche sequestrata e affidata ad un amministratore nominato dalla Procura. Schiaffi, insulti e maltrattamenti ... Continua a leggere »

Gabrielli: Messina Denaro? Se è tra noi lo prenderemo

matteo_messina_denaro

‘‘C’è uno sforzo importante del gruppo che sta seguendo questa vicenda che da anni sta lavorando ininterrottamente. Purtroppo, ci sono personaggi che hanno saputo gestire la loro latitanza in maniera sofisticata e perversa, ma qualora Matteo Messina Denaro sia ancora tra noi sicuramente lo prenderemo”. Così il capo della Polizia Franco Gabrielli, a Palermo. “Dire che nelle nostre città non ci sia un problema che attiene a fenomeni criminali sarebbe come non riconoscere la realtà delle cose. Noi riscontriamo da tempo che, a fronte della sicurezza rilevata, quella statistica, che dà indici confortanti, c’è invece da parte dei cittadini una ... Continua a leggere »

Maxi-sequestro a Becchina, noto “mercante d’arte”. E’ nel mirino da oltre 20 anni

da sinistra Becchina e agenti DIA

Giovanni Franco Becchina, noto commerciante internazionale d’opere d’arte e reperti di valore storico–archeologico, sarebbe un “mercante d’arte” dei Messina Denaro, almeno secondo le indagini della DIA (Direzione Investigativa Antimafia) di Trapani. Becchina, originario di Castelvetrano, è stato anche titolare di una famosa galleria d’arte a Basilea, in Svizzera, nonché di imprese operanti in Sicilia in diversi settori: commercio di cemento, produzione e commercio di prodotti alimentari e olio d’oliva, esportazioni all’estero. Gli uomini della DIA hanno attuato adesso un provvedimento di sequestro di beni, emesso dal Tribunale di Trapani su richiesta dalla Procura della Repubblica di Palermo. Secondo gli investigatori, per oltre un trentennio Becchina avrebbe accumulato ... Continua a leggere »

Paura in piena notte: un’auto va in fiamme e blocca il portone di un’abitazione

Il luogo dell'incendio

Tanto panico ma per fortuna nessun danno alle persone, la notte scorsa ad Alcamo, in via Cordone, nel tratto di strada fra le vie Vincenzo Monti e Cesare Cantù. Un’autovettura è andata in fiamme provocando alcuni botti, numerosi crepitii e un fumo particolarmente acre. Si tratta di una Lancia Ypsilon che è stata aggredita dalle fiamme nel vano motore. L’utilitaria è di proprietà di C.C,, una pensionata alcamese di 72 anni ma spesso in suo al figlio, un manovale/gessista di 41 anni con piccoli precedenti penali. Con l’avvio dell’incendio la Lancia Ypsilon si è messa a camminare da sola per ... Continua a leggere »