Home | News | Cronaca

Castellammare, tre incendi in venti giorni, un rogo ogni dieci: un disegno criminale

foto Nav (2)

  “Tre incendi in venti giorni, un rogo ogni dieci. Tra sabato e domenica l’ennesima profonda ferita causata dall’incendio che ha gravemente danneggiato la riserva naturale dello Zingaro, nostro inestimabile patrimonio naturale, purtroppo non colpito per la prima volta. Tanta amarezza, paesaggio spettrale e pericoloso: il 2 luglio, con l’incendio che ha mandato in fumo 150 ettari di bosco su monte Inici, ho lanciato l’allarme alluvioni per il rischio idrogeologico; pericolo quintuplicatosi con l’incendio del 12 luglio quando in zona Fraginesi abbiamo dovuto evacuare circa 100 famiglie con 550 ettari bruciati e abitazioni danneggiate. Un disegno criminale che questa volta ha avuto come obiettivo una tra le nostre ... Continua a leggere »

L’ex sindaco Bonventre denunciò il titolare di un lido sito a Guidaloca: condannato per il disturbo del proprio riposo

BORA BORA

Il Tribunale penale monocratico di Trapani, nella persona del dott. Gaspare Sammartano, ha condannato il legale rappresentante del lido discoteca “BORA BORA” di Guidaloca, per il reato di cui all’articolo 659 c.p., ovvero per il “Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone”. La vicenda processuale prende avvio da fatti risalenti all’estate del 2014 allorquando, in diverse serate estive ed in orari notturni, il lido operava come discoteca sforando di molto i limiti di decibel consentiti. Ciò arrecò disturbi e disagi a molti villeggianti della zona limitrofa. L’allora sindaco di Alcamo, il dott. Sebastiano Bonventre, il quale è solito villeggiare ... Continua a leggere »

Alcamo: vigili urbani aggrediti in strada

vigili

Poco dopo le 11.30 di stamane, mercoledi 19 luglio, due ispettori di polizia municipale che si trovavano in servizio in via Giorgio Ardizzone nei pressi del mercato cittadino, sono stati aggrediti da un uomo di mezza età che pretendeva la cancellazione di una multa  per una violazione al Codice della strada. I vigili hanno provato a spiegare all’uomo che non potevano in alcun modo provvedere a quanto richiesto ma per tutta risposta si sono visti prima sottratti del libretto contravvenzioni custodito sull’auto di servizio e poi aggrediti verbalmente e fisicamente per strada. L’autore del gesto si è subito dileguato in auto ... Continua a leggere »

Piromani beceri e criminali: distrutto il bosco di Angimbè, querce e lecci per oltre 212 ettari

Uno scorcio dell'Angimbé dopo l'incendio

Si è salvato soltanto il centro didattico del bosco di Angimbé, una piccolissima porzione della “sughereta” più ampia della Sicilia occidentale, gestita dalla Regione e vasta oltre 212 ettari. Un numero indefinito di querce e lecci è andato irreparabilmente distrutto dalle fiamme appiccate dai soliti e criminali piromani che hanno studiato bene la dfirezione del vento prima di scegliere i punti dove attivare i focolai. Canadair, diverse squadre di vigili del fuoco, decine di volontari della protezione civile, tantissimi forestali, nulla hanno potuto contro la forza devastante delle fiamme che ha divorato sia il sottobosco che gli alberi. Tantissime ore ... Continua a leggere »

Armi e droga: blitz e due arresti messi a segno a Castellammare dalla polizia di Alcamo

arrresti

Durissimo colpo inflitto dalla polizia di Alcamo, nel corso di un blitz, al traffico di sostanze stupefacenti.  Gli agenti hanno arrestato Giuseppe Galatioto, detto “Joe l’americano, castellammarese di 51 anni e noto pregiudicato,  e Gaspare Stabile, 49 anni, sempre di Castellammare del Golfo. I due sono stati fermati in flagranza di reato per coltivazione e detenzione di marjiuana. Dopo tutta una serie di appostamenti, gli uomini della sezione investigativa del commissariato di Alcamo hanno fatto irruzione facevano irruzione all’interno dei terreni di pertinenza delle abitazioni dei due arrestati, in contrada Comune, in territorio di Castellammare del Golfo, e hanno rinvenuto, astutamente occultate ... Continua a leggere »

Protesta: domani si fermano le autobotti. “Necessitano almeno le nuove colonnine”

autobotte

La richiesta di autobotti d’acqua sta salendo vertiginosamente, gli autotrasportatori non riescono a soddisfarla e vengono tartassati da utenti sempre più disperati. La crisi idrica, ad Alcamo, è sempre più pesante e rischia di sfociare nel caos. Da domani, infatti, gli autotraportatori hanno deciso di incrociare le braccia. La loro decisione di non consegnare più acqua nelle case degli alcamesi, porta anche la firma di Confartigianato. “Non possiamo andare avanti così – dice un titolare di apposita licenza – e le lunghe attese al bottino (unico posto dove prelivare l’acqua ndr) ci stanno distruggendo”. La categoria e Confartigianato lamentano, in prims, ... Continua a leggere »

Via D’Amelio: al processo di revisione, assoluzione per 9 imputati

strage_3

A pochi giorni dal venticinquesimo anniversario della strage di via D’Amelio, la corte d’appello di Catania, nell’ambito del processo di revisione delle condanne emesse a Caltanissetta, ha assolto tutti i nove imputati dall’accusa di strage. Il processo di revisione è stato chiesto, inizialmente, proprio dalla procura generale di Caltanissetta. Al nuovo giudizio si giunti grazie alle rivelazioni del pentito Gaspare Spatuzza che hanno riscritto la storia della fase esecutiva della strage del 19 luglio 1992, in cui vennero uccisi Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorta. Il processo di revisione ha quindi smascherato le menzogne raccontate da pentiti come Vincenzo ... Continua a leggere »

Incubo a Calampiso: evacuato via mare il villaggio turistico. Servono altre barche

Screenshot_20170712-174043

Pomeriggio da incubo per ospiti e operatori del villaggio turistico Calampiso, alle porte della riserva dello Zingaro, minacciato dal fuoco da ogni lato. L’allarme rosso è scattato verso le 15. I turisti sono stati costretti ad abbandonare di corsa i loro alloggi e allontanarsi via mare. Guardia Costiera, Protezione Civile, Guardia Forestale e Vigili del Fuoco hanno diretto le operazioni. I mezzi a disposizione però non bastano ed è stato lanciato un appello per reperire imbarcazioni private e portare in salvo i circa 700 ospiti. Le fiamme intanto hanno fatto il loro ingresso nella preziosa riserva dello Zingaro. Lo splendido ... Continua a leggere »

Inferno di fuoco: Monte Inici devastato e case evacuate. Sette intossicati ad Alcamo in contrada Fico

i due incendi

Pomeriggio di fuoco e notte infernale sia ad Alcamo che a Castellammare del Golfo. Le fiamme hanno distrutto un paio di migliaia di ettari nelle contrade alcamesi Fico e Manostalla e in quella castellammarese di Fraginesi. Del tutto devastato  Monte Inici dopo le fiamme di dieci giorni fa. Il rogo che è divampato nelle campagne alcamesi dalle 13 fino alle 20 di ieri ha anche fatto sfiorare la tragedia. Un intero nucleo familiare composto da quattro adulti e tre bambini è rimasto intossicato dal fumo dell’incendio che ha circondato l’abitazione. Sul posto sono arrivare due ambulanze e i carabinieri mentre i vigili ... Continua a leggere »

Incendiata l’auto di un assessore di Camporeale: seduta straordinaria del consiglio

Inquietante atto incendiario a Camporeale, piccolo centro agricolo, a forte vocazione vitivinicola, che sorge al confine con Alcamo. La Jeep Compass dell’assessore Giuseppe Giacone, eletto al consiglio comunale e poi dimessosi dopo avere ricevute le deleghe, è stata data alle fiamme durante la notte. Il politico trentareenne, che era stato assessore anche nella giunta Cacioppo dal 2007 al 2012, è un imprenditore edile. Dal neo sindaco Luigi Cino ha ricevuto le deleghe alle attività produttive, decoro urbano, sviluppo rurale, associazionismo, politiche giovanili, sport, turismo. e spettacolo. L’autovettura di Giacone, in buona parte distrutta dal rogo, era parcheggiata nei pressi dell’abitazione dell’assessore, in ... Continua a leggere »